Immmagini di Pinzolo

Interrogazione di Bombarda sull'edificazione alla Madonna del Potere




16.07.2009, di G. Ciaghi (letto 2382 volte)

Madonna del Potere di Carisolo: l’inedificabilità della zona vale per tutti o solo per qualcuno?” “Non c’è pace per il Santuario della Madonna del Potere a Carisolo, in Val Rendena. L’area nei presi dell’antica vetreria, a valle della Via Crucis e della chiesa di Santo Stefano, “porta d’accesso” alla Val Genova ed al cuore dell’Adamello, era stata oggetto, negli scorsi anni, dell’interesse di un imprenditore locale che vi voleva realizzare un wellness-hotel  di prestigio, in bioedilizia e a basso impatto energetico. Dopo le polemiche, il parere negativo della CUP ed una forte attività oppositoria di un battagliero comitato civico  che aveva raccolto centinaia di firme contro l’urbanizzazione dell’area, una delle poche rimaste inalterate dalla mostruosa espansione edilizia che ha devastato nei decenni la piana di Carisolo, trasformandola in un dormitorio e, per 10 mesi all’anno, in un paese fantasma , l’area prossima al Santuario era stata, epr così dire, “salvata”. Salvataggio provvisorio, vrrebbe da aggiungere. Perché nei giorni sorsi il Consiglio comunale di Carisolo – così ci informa la stampa locale – si è spaccato davanti all’autorizzazione concessa ad un assessore comunale di edificare nella stessa area (ovviamente non sull’area del precedente progetto), un edificio in gran parte interrato e in parte minore in superficie, struttura che dovrebbe ospitare servizi di tipo turistico, anche per i frequentatori della vicina area sportiva.
Ora sorgono almeno due tipi di ragionamento, perché se l’area ella Madonna del Potere va slavata dall’urbanizzazione, ciò dovrebbe valere per  tutti gli edifici, si tratti di un Hotel 4 stelle o anche di un semplice bar. Altra considerazione vale come ragione di diritto, perché non si comprende il valore negativo verso l’imprenditore A e quello positivo verso l’imprenditore B. Entrambi i cittadini, dice la C, sono uguali di fronte alla legge. O almeno dovrebbero esserlo. A questo punto, se il cittadino B si vede autorizzato a a realizzare il suo investimento, perché non può essere autorizzato il cittadino A, che tra l’altro potrebbe arrecare al territorio comunale, in termini strettamente economici ed imprenditoriali, maggior vantaggio? Ovviamente tutto va considerato in ragione del “diritto superiore” della cittadinanza, non solo di quella di Carisolo, che vorrebbe veder tutelata quest’area di pregio per le future generazioni, oltretutto in prossimità di un luogo di culto. Ciò premesso si interroga il Presidente della provincia per sapere t1. se non ritenga doveroso far rispettare i vincoli di tutela paesaggistica dell’area della Madonna del Potere di Carisolo da qualsiasi nuova edificazione, di qualunque natura o finalità prrivata o commerciale si tratti; 2. se non ritiene che si stia violando un principio fondamentale di uguaglianza dei cittadini di fronte alle istituzioni, visto che ad un altro cittadino è stata negata in precedenza la possibilità riedificare nella stessa zona.
Cons. Roberto Bombarda”

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy