Immmagini di Pinzolo

Val Genova: Il Parco risponde al Sig. Martinengo




10.06.2010, di Pnab - F. Polla (letto 3065 volte)

Rispetto al 2009 sono state apportate alcune modifiche per migliorare, in accordo con i Comuni proprietari, la gestione affidata al Parco 

Torna in Val Genova la mobilità sostenibile

Spiace constatare che, ancora una volta, circolino informazioni infondate sulla gestione della mobilità in Val Genova.

Ci riferiamo all’intervento di Ettore Martinengo, in merito al quale, di seguito, cerchiamo di fare chiarezza illustrando le modalità di gestione della mobilità in Val Genova nell’estate 2010.

La gestione della Valle, anche quest’anno, scaturisce da un accordo tra il Parco e le Amministrazioni proprietarie della Val Genova e condiviso dagli operatori nella riunione svoltasi a Strembo in data 26 aprile 2010.

Di seguito si riportano i punti dì salienti:

  1. Il servizio di mobilità in Val Genova (gestione parcheggi, servizio di bus navetta, attività giornaliere di educazione ambientale) viene svolta dal Parco Naturale Adamello Brenta su mandato dei comuni (Carisolo, che è il Comune capofila, Strembo, Pinzolo, Giustino, Massimeno, Caderzone) e delle Asuc (di Mortaso) proprietarie della Valle.
  2. Dal 23 maggio al 13 giugno nei giorni festivi si paga il parcheggio (costo 3 euro ad auto) da località Diga (ingresso Val Genova) a Ponte Maria (metà Valle). I residenti delle sette amministrazioni che hanno proprietà in Val Genova parcheggiano gratuitamente. I residenti negli altri comuni del Parco hanno lo sconto del 50% sul ticket di parcheggio.
  3. Da domenica 20 giugno fino al 12 settembre i parcheggi della Diga e di Ponte Verde, all’inizio della Val Genova, continuano a costare 3 euro. Gli altri, fino a Ponte Maria, 8 euro (ad auto) che comprendono il ticket di salita con il bus navetta (dal lunedì al venerdì, ad esclusione del periodo 8-22 agosto), che porta da Ponte Maria a Bedole per tutti gli occupanti dell’auto e la partecipazione alle attività giornaliere sulle leggende della Valle, sull’acqua, sui ghiacciai, sulla Grande Guerra….
  4. I gestori dei rifugi del fondovalle hanno in dotazione alcuni pass per i loro clienti che si recano in Val Genova esclusivamente per pranzare (dopo le ore 11.00).
  5. Da quest’anno c’è la possibilità di acquistare la “Card Val Genova”: 6 giornate di parcheggio al costo di 25 euro.
  6. Le entrate che provengono dal pagamento dei ticket di parcheggio e dei bus navetta vengono utilizzate per finanziare, in parte, il costo dei servizi attivati e della manutenzione dei sentieri, i servizi igienici e le attività di divulgazione ambientale. Si segnala inoltre che viene dato un lavoro stagionale a 19 ragazzi della valle, appositamente formati. 

Alla luce di quanto sopra, e fatte le dovute verifiche, non risulta pertanto possibile che il sig. Martinengo abbia pagato 8 euro per il parcheggio e lo invitiamo a prendere contatto con il Parco (0465 806666; info@pnab.it) per segnalare, con documentazione, quanto affermato, visto che ed inizio stagione la tariffa di parcheggio è di 3 euro.

dott. Federico Polla
Parco Naturale Adamello Brenta
Ufficio Tecnico Ambientale
Via Nazionale, 24
38080 STREMBO - TN

telefono   0465 806648
e-mail     federico.polla@pnab.it

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy