Immmagini di Pinzolo

Perchè sostengo Mauro Ferretti e perchè...




01.10.2010, di Sergio Binelli (letto 2915 volte)

PERCHE' SOSTENGO MAURO FERRETTI E PERCHE' A PATRIZIA BALLARDINI VANNO CHIESTE ALCUNE COSE

Carissimi amici ed amiche, mi presento per chi non mi conoscesse: mi chiamo Sergio Binelli, ho 21 anni, sono studente universitario di giurisprudenza, membro del Comitato di redazione del giornalino comunale di Pinzolo e sono candidato nella lista Civica Start a sostegno di Mauro Ferretti. In questo articolo vorrei spiegare le ragioni che mi hanno indotto ad accettare di sostenere Ferretti e vorrei anche porre alcune domande sulla candidata del centro sinistra, Patrizia Ballardini.
Ho deciso di sostenere Mauro Ferretti perchè condivido il suo progetto di creare una comunità di valle che riesca ad usufruire al meglio delle competenze assegnatale; e perchè condivido e rispetto la sua idea di creare una rete di dialogo, di comunicazione, perchè nel dialogo tutti gli interlocutori possono imparare qualcosa dall'altro. Ma altre cose ammiro in Ferretti: la coerenza e l'organizzazione. La sua coerenza si vede quando si nomina lui stesso "civico", e lo è davvero: abbiamo deciso con lui di correre con delle liste civiche a queste elezioni, senza simboli di partito ma con l'intento di rappresentare chiunque non si riconosca in questo sistema dei favori, delle poltrone e dei ricatti; e prima ancora lui stesso si è candidato come sindaco di Storo con 3 liste civiche, e ricordo anche che antecedentemente è stato eletto consigliere provinciale, sempre in una lista civica. Quindi la coerenza gli appartiene. Per quanto riguarda l'organizzazione, bè basta guardare le ultime elezioni comunali di Storo appena citate: in pochissimo tempo , Mauro Ferretti ha messo su ben 3 liste civiche portandole in vantaggio al primo turno e perdendo al secondo turno solo per 74 voti; per non parlare del mazzo che si sta facendo per queste elezioni. Come si fa a non sostenere una persona di questo genere che ti da sicurezza e stabilità?
E ora passo rapidamente alla nostra sfidante...ma chi è veramente Patrizia Ballardini? Ai pinzoleri non viene proprio in mente nulla? Bè allora mi permetto di rivelare alcune cose sulla Ballardini che alcuni suoi simpatizzanti si sono dimenticati, forse per crisi fisiche o personali: da simpatizzante del centro destra è passata con il sindaco di Pinzolo William Bonomi (che di centro destra non è, anzi) diventando vice sindaco di Pinzolo; dopo appena 3 anni, la signora Ballardini manda una lettera a tutti i cittadini di Pinzolo, per dire in poche parole che con il sindaco Bonomi non condivideva piu' nulla e che lo avrebbe lasciato (infatti in teoria non l'ha sostenuto alle comunali di maggio 2010); successivamente si candida come Presidente delle comunità di valle con a sostegno una lista dell'Upt (partito di cui è simpatizzante proprio il sindaco Bonomi). Ma chiedo alla signora Ballardini: perchè ha fatto tutti questi cambi di rotta? Perchè accetta il sostegno di una persona con cui appena pochi mesi fa non condivideva nulla? Ma lei è di destra o di sinistra o di tutte e 2? Chi ci dice che fra 2 mesi lei non faccia un governicchio con la Lega Nord? Io credo che Patrizia Ballardini dovrebbe spiegare questi piccolissimi particolari agli elettori, anche perchè alcuni possono interpretare tutto questo come "evoluzione della mente" o lecito cambio di idea, ma altri potrebbero interpretare tutto questo come incoerenza, instabilità politica, poltronismo, incongruenza. Spero che la signora Ballardini non si offenda per questo articolo e che risponda, senza mandarmi soldatini o falchi come qualcuno fece quando scrissi un articolo critico nei confronti del sindaco di Pinzolo ( pensando di farmi paura, poverini...).

Vi ringrazio dell'attenzione e fate la scelta giusta il 24 ottobre
Sergio Binelli
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy