Immmagini di Pinzolo

Spiccare il volo grazie alle lingue: Il Pulcino Galileo




16.12.2010, di Nicolas Boldych (letto 2325 volte)

I bambini hanno la fortuna di riuscire a imparare una lingua senza rendersene conto, in modo altrettanto naturale come quando imparano a camminare.
Ma se camminare consente loro di conquistarsi l’autonomia fisica, solo l’uso della parola riesce davvero a mettere loro le ali, permettendo loro di andare al di là delle realtà fisiche, grazie al potere delle parole.
Accedendo al mondo dei simboli, il bambino impara a volare, come un pulcino.

In un mondo in cui le differenziazioni linguistiche diventano sempre più sfumate e in cui si è sempre più portati a uscire dal nido della propria cultura e della propria lingua, ci ritroviamo frequentemente nella stessa situazione di un bambino che, per poter conquistare la propria autonomia, deve imparare una lingua.
Ma, a differenza del bambino, noi non possediamo la sua sensibilità, il suo pensiero magico e il suo istinto ludico, che rendono più facile questo momento di passaggio che è l’apprendimento. Ecco perché è buona regola anticipare questo passaggio verso mondi e culture diverse, sensibilizzando i bambini alla pluralità linguistica e dei rapporti di vicinato. Imparare una lingua straniera significa imparare a volare fuori dal proprio ambiente, a staccarsi dalla terraferma di ciò che è conosciuto per lanciarsi verso ciò che è diverso – italiano, tedesco, francese, spagnolo o inglese che sia – come il pulcino Galileo della bella favola di Alessandra Sartori.
Del resto, il bambino attribuisce una grande importanza alla forma sensibile delle parole che, in quanto entità viventi, hanno di per sé un valore intrinseco.
Questa forma è il suono, ma anche l’immagine grafica, la scrittura. Si tratta quindi di cominciare a sensibilizzare i bambini alle similitudini sensibili proprie della scrittura, in quanto tali similitudini “saltano agli occhi”.
Le immagini delle parole si rassomigliano: “poussin, pulcino”, «cuore, cœur», «boat , bateau», «mar, mer, mare». E tutte rinviano alla stessa immagine, alle belle immagini spesso calligrafiche di Antony Fachin, vere e proprie guide alla comprensione dell’altro: una comprensione dell’altro che, nel nostro mondo, passa anche per quella della sua lingua.

Nicolas Boldych
(linguista, scrittore, insegnante)

Il Pulcino Galileo
Stampa: Printer Trento
Editore - Il Sextante di Mariapia Ciaghi
sede legale: via Calvet,14 -38086 Pinzolo (TN) -
tel +39 0465 501473
info@ilsextante.net
Il Pulcino Galileo lo puoi prenotare direttamente all'editore spedendo una mail a info@ilsextante.net al prezzo di 10 euro (spese di spedizione incluse). In un paio di giorni lo riceverai comodamente a casa tua.
Oppure puoi acquistarlo a Pinzolo al Bazar Giornali di Maddalena Collini in piazza Battisti, 2.

Il pulcino Galileo
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy