Immmagini di Pinzolo

Valentino Rossi a Campiglio




11.01.2011, di Apt CampiglioPinzolo (letto 2572 volte)

Valentino Rossi: “Ho bisogno di tempo per tornare al top”
 
A Madonna di Campiglio, nella seconda giornata di “Wrooom”, i 160 giornalisti accreditati
hanno intervistato Valentino Rossi  e Nicky Hayden (scuderia Ducati Marlboro).
Hayden: “So che non sarà facile, ma il nostro rapporto funzionerà.
Valentino porterà molte cose positive in squadra”.


MADONNA DI CAMPIGLIO – Lui, che il tempo lo sfida ogni volta che sale sulla moto, oggi lo ha chiesto per potersi rimettere in forma e tornare al top della condizione fisica. “All’inizio di febbraio dovrei stare bene, ma non sarò subito al massimo. Per tornare al cento per cento ci vuole tempo, cinque/sei mesi”.
 
Questo quanto Valentino Rossi, alla prima uscita ufficiale come pilota della scuderia Ducati Marlboro, ha confidato questa mattina ai giornalisti, nella seconda giornata della 21ª edizione di “Wrooom”, il F1 e MotoGp Press Ski Meeting che fino a venerdì si terrà a Madonna di Campiglio.
Con la consueta brio non si è sottratto ad alcuna domanda, mentre il compagno di squadra Nicky Hayden, dopo aver affermato che Valentino porterà molte cose positive in squadra, ne seguiva attentamente risposte e battute.
“Speravo di stare meglio – ha esordito Valentino Rossi – ma con la spalla c’è ancora molto da fare. L’infortunio è più grave di quanto mi aspettavo. Per la Malesia sarò pronto, ma non ancora al massimo. C’è bisogno che la spalla riacquisti la forza necessaria. In questo momento tiene, ma non riesco a mettermi completamente in carenatura. Noi piloti siamo esperti nelle fratture, riusciamo a recuperare velocemente, ma ricucire un tendine è cosa più complessa.”
 
Poi spazio alla “Desmosedici”, la Ducati che Valentino Rossi dovrà “fare sua” e portare alla vittoria. Sarà la Ducati ad adattare la moto sul tuo stile o il contrario? “Punto ad un incontro a metà strada”, risponde Valentino Rossi, aggiungendo che: “Le moto Ducati sono molto diverse dalle Yamaha e dalle Honda. Le prime sono veri prototipi, mentre le seconde sono moto di serie adattate al MotoGp. Per questo motivo la “Desmosedici” va usata in altro modo. Va guidata in modo un po’ più sporco, è una moto cattiva da guidare con le unghie. La voglio più vicina a me, che sia competitiva, ma anche più facile da guidare, veloce, ma che tenga per tutta la gara. Nello stesso tempo anche io cambierò un po’ per tirarne fuori tutte le potenzialità”.
 
La spalla è un problema, ma il campione scalpita, caricato dalla sfida. “È una sfida grande che sento come quando sono arrivato in Yamaha, con una differenza. Allora la moto non andava e io ero al massimo, ora le parti si sono invertite. Questa nuova esperienza mi motiva molto”.
 
Come ha fatto Casey Stoner, prima di te, ad ottenere quello che ha ottenuto con questa moto che tu dici da sgrezzare? “Lui sa adattarsi a tutte le situazioni, aveva quel feeling con la moto che io sto ancora cercando”.
La tua gara più bella ed emozionante? “Nel 2004, la prima vittoria con la Yamaha in Sud Africa”.
 
Ai giornalisti che lo vorrebbero vedere venerdì al laghetto, finalmente nella sfida, non più a parole, ma vera, sempre annunciata ma mai concretizzata, con Fernando Alonso, deve purtroppo dire no: “Difficilmente sarò al laghetto, purtroppo la nostra sfida non sarà qui, ma spero arrivi l’occasione giusta. Voglio comunque dire che tifo Fernando e mi è dispiaciuto per come si è concluso lo scorso campionato”.
I favoriti per la vittoria del MotoGp 2011? Il campione in carica Jorge Lorenzo e Casey Stoner.
 
La presenza di Valentino Rossi al primo anno in Ducati, non spaventa Nicky Hayden che proprio a Madonna di Campiglio ha iniziato il suo terzo anno in Ducati. “L’obiettivo – dice l’americano – è di migliorare e migliorare ancora. Lo staff di Valentino, in questo, ci potrà dare una mano importante. Dobbiamo lavorare sull’anteriore, sulla tenuta in curva e sulla ripartenza. Saremo pronti per la Malesia. So che il nostro rapporto non sarà facile, ma funzionerà. Mi piace pensare di potermi confrontare con lui partendo dalla stessa moto. In più con il suo arrivo le motivazioni della squadra sono cresciute e avremo il supporto di molti tifosi. Già ci vedo in gara al Mugello”.
 
Il programma di “Wrooom” prosegue giovedì, alle 17.30 al Canalone Miramonti, con l’incontro tra i piloti della Scuderia Ferrari Marlboro Fernando Alonso e Felipe Massa e il pubblico. Alle 22.30, nei pressi della Telecabina Spinale, ci sarà invece la seconda fiaccolata della settimana insieme ai piloti Ducati e Ferrari.
Da non perdere, venerdì, alle 16.45 al laghetto, in centro a Madonna di Campiglio, il “Challenge Exhibition” che vedrà i piloti confrontarsi in uno spettacolare ed emozionante duello sul ghiaccio a bordo delle Panda 4X4.

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy