Immmagini di Pinzolo

La mia opinione sugli orsi




23.03.2011, di Ermanno Salvaterra (letto 2829 volte)

Amo gli animali, tutti. Gli orsi li adoro come, tanti altri. Non mi piace nemmeno parlare, usare la parola animali per loro. Animali siamo noi.
Tutti sono esseri viventi, come noi. Loro sono qualcosa in più di noi. Loro amano vivere e cibarsi come dovremmo fare noi. Noi invece vogliamo sempre qualcosa in più. Per quel qualcosa siamo disposti a tutto. Uccidere anche i nostri simili, pur di far valere il nostro volere, il nostro voler essere.
E cosa ci hanno chiesto quei poveri orsi che abbiamo portato via da un territorio in cui stavano bene. Un Territorio da cui non ci hanno chiesto di esser portati via. E adesso che sono qua ce ne vogliamo liberare. Da tempo molti di noi ci dicono che dobbiamo liberarcene. Nessuno dà ascolto, a "quelli". Ma chi sono "quelli"? Dei semplici cittadini, che non prendono certo 7-8-10-10.000 euro al mese. Semplici cittadini che gli euro se li sudano. Ma se parlano loro ... sono solo loro che parlano, se invece parlano i "boss" allora bisogna dargli retta perché quello che dicono loro è giusto.
Talmente giusto che quei poveri orsi li vogliono rinchiudere in quel bel centro che è il Casteller. Quel bel centro al caldo. Dove gli orsi non sentono che in inverno dovrebbero andare in letargo. E non c'è nessuno che pensa, che se al chiuso devono stare, sarebbe meglio rimanessero almeno in montagna. Magari in una valle fresca, magari in Val di Genova. Dove l'inverno si sentirebbe dalla fine di settembre. Dove quei poveri piccoli potrebbero fare comunque una vita decorosa. Pensateci cari Rendeneri.
Meditate! E quanto costerebbe un recinto di 4-5-6-10.000 metri? Forse sarebbe anche un momento positivo per i Nostri turisti.

Orsetti del Parco Adamello Brenta
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy