Immmagini di Pinzolo

Fine settimana amaro per il Pinzolo-Campiglio




02.10.2011, di Michael Polli (letto 2429 volte)

La Juniores del Pinzolo-Campiglio non riesce a portare a casa punti lontano da Pinzolo e la sconfitta con lo Stivo lascia i ragazzi di Mister Usai a 6 punti in classifica realizzati appunto con le due vittorie nelle mura casalinghe al Cereghini e al Pineta. Numerose assenze costringono la squadra ad affrontare la trasferta solo con gli undici titolari e visto il caldo e il ritmo della gara qualche alternativa in panchina non sarebbe stata poi così male. Lo Stivo passa per primo in vantaggio, poco dopo nella nostra area un battibecco tra Masè e un giocatore avversario costringe l'arbitro ad espellere entrambe anche se un cartellino giallo per parte sarebbe bastato a calmare gli animi. L'azione seguente all'espulsione ed una distrazione avversaria porta Frieri a pareggiare i conti e quindi si và al riposo con un meritato pareggio. Nella ripresa sprazzi di bel gioco portano il Pinzolo-Campiglio vicino al vantaggio con Lorenzi che colpisce una traversa ma proprio quando le cose sembravano andare per il verso giusto lo Stivo passa in vantaggio, l'attaccante parte in netta posizione di fuorigioco, ma l'arbitro non fischia e quindi insacca la palla alle spalle di Ferrari, l'estremo difensore incolpevole viene poi infilato per la terza volta con un'azione fotocopia ma questa volta la posizione è regolare a causa di una dissatenzione della difesa. A tenere vivi gli animi ci pensa ancora il Bomber Frieri che ormai allo scadere firma la doppietta personale ma ormai non c'è più tempo e lo Stivo vince la gara. Nonostante la sconfitta merito a tutti gli undici di mister Usai, che hanno lottato per 90 minuti sotto un sole battente e un caldo estivo e provato il tutto per tutto per agguantare almeno un pareggio. Ora si torna in casa dove il Pinzolo-Campiglio è imbattuto e sperando di mantenere la stessa scia positiva ci prepariamo ad accogliere la Benacense con la consapevolezza di potersela giocare e magari avere qualche sostituzione in più per permettere agli undici effettivi di giocare con più tranquillità sapendo che al primo calo fisico o ad uno sfortunato infortunio ci sia qualcuno pronto a prendere il posto e quindi a non lasciare la squadra priva di qualche giocatore.

In promozione le cose non vanno meglio, brutta sconfitta per 4 a 1 e sopratutto prestazione da dimenticare contro un Comano-Fiavè capolista e determinato per 90 minuti. I padroni di casa partono subito forte e dopo dieci minuti Celia sigla su una punizione nata da un fallo molto dubbio. Il Pinzolo-Campiglio però non reagisce al gol subito anzi, sembra quasi spento e impotente difronte ad un Comano Fiavè che non sembra poi così irresistibile. Ci pensa così Fusari ( uno dei migliori in campo ) a raddoppiare su azione personale voltandosi e trovando l'angolino basso alla sinistra del portiere. Si và verso lo scadere del primo tempo quando il portiere Lorenzi serve direttamente dalla sua area un'assist in quella avversaria, la palla sembra non ferire ma una piccola incertezza tra un difensore e il nostro portiere Cereghini permetto al capocannoniere della promozione Masè di siglare la terza rete. Si và a riposo, negli spogliatoi Mister Salvadori prova a dare una scossa ai propri giocatori, i "riproveri" sembrano dare i buoni frutti e per qualche minuto esce l'orgoglio nonostante il risultato difficile da recuperare, le speranze sembrano aumentare quando l'arbitro Trapani fischia un rigore al Pinzolo-Campiglio, dal dischetto Tiziano Collarci calcia, Lorenzi ribatte ma non trattiene dando modo allo stesso Collarci di ribattere in rete. Ancora per qualche minuto il Pinzolo-Campiglio crede nella rimonta, Ritzvani viene atterrato in area ma questa volta il direttore di gara non se la sente di fischiare ancora un'estrema punizione anche se, il fallo era più netto che quello fischiato in precedenza. Con il passare del tempo si spengono voglie e speranze di riportare in piedi la partita che poi viene chiusa definitivamente dal quarto gol firmato ancora da Masè che solo in area ha il tempo di girarsi e mettere la palla in rete. La partita và così verso la fine senza più occasioni da una parte e dall'altra, il Pinzolo-Campiglio getta la spugna ed al Comano-Fiavè può bastare così per portare a casa tre punti che li fa passare al comando della classifica. Ora, concluso questo poker di derby che ha portato i ragazzi e il mister ad un periodo particolarmente duro dal punto di vista fisico e mentale, è giunto il momento di voltare pagina, ora gli attende un tris di partite da giocare tra le mura amiche del Pineta, le prime due contro Fiemme e Ravinense rispettivamente in coda alla classifica di Promozione per poi arrivare alla terza contro il Levico, una delle formazioni che punta a conquistare l'Eccellenza. In settimana il Pinzolo-Campiglio avrà modo di rifiatare e di rimediare a qualche errore di troppo commesso nella partita odierna ma sopratutto riprendere coraggio, grinta e voglia di vincere caratteristiche determinati se si vogliono portare a casa punti importanti con Fiemme e Ravinense per poi pensare al Levico con positività.

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI DEL PINZOLO CAMPIGLIO:

PINZOLO CAMPIGLIO - Benacense ( juniores - Sabato 08 ottobre ore 17.00 )

PINZOLO CAMPIGLIO - Fiemme ( promozione - Domenica 09 ottore ore 15.30 )

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy