Immmagini di Pinzolo

Interrogazione in merito alle dichiarazioni del Sindaco




06.01.2013, di Minoranza Comunale (letto 2724 volte)

AL SINDACO

DEL COMUNE DI PINZOLO

OGGETTO: INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA IN MERITO ALLE DICHIARAZIONI RILASCIATE ALLA STAMPA E RIPORTATE SULL’EDIZIONE DEL GIORNALE L’ADIGE DEL 4 GENNAIO 2013.

I sottoscritti consiglieri del Comune di Pinzolo, premesso:

  • che nelle lettere al giornale l’Adige dell’edizione datata 4 gennaio 2013 il Sindaco William Bonomi dichiara di aver ricevuto “accuse false, strumentali e infamanti”;

  • che nella medesima lettera al giornale egli altresì dichiarava che “il Comune di Pinzolo non poteva rilasciare alcun atto, in quanto il rilascio della concessione a produrre energia elettrica è di esclusiva competenza della Provincia Autonoma di Trento”;

  • che con lettera di data 6 giugno 2009 la Provincia Autonoma di Trento convocava la Conferenza dei Servizi per le valutazioni sul rilascio della concessione dell’utilizzo acque pubbliche a favore di CG Energia S.r.l.; in tale riunione vennero invitati, tra gli altri, “i rappresentanti dei Comuni sul cui territorio amministrativo ricadono le opere costituenti l’impianto idroelettrico e/o l'alveo sotteso dalle proposte dell’impianto sopra elencate”.

  • che con la medesima nota di data 6 giugno 2009 la Provincia Autonoma di Trento esplicitamente sosteneva che ”i rappresentanti dei Comuni territorialmente competenti riportano la posizione espressa dal Consiglio Comunale in merito all’esistenza, sia di uso diverso delle acque da quello idroelettrico, e sia di interesse ambientale non compatibile con la proposta di progetto allegato”.

  • che il Sindaco Bonomi sostiene nel medesimo articolo che “i privati, alla luce della normativa in vigore che premia in caso di più domande quella più efficiente, presentarono una domanda in concorrenza con il Comune di Carisolo e ottennero da parte della Provincia di Trento il via libera per produrre energia”.

  • che nell’articolo riportato nella cronaca Valli Giudicarie e Rendena dell’edizione dell’Adige datata 4 gennaio 2013 l’assessore Luciano Caola dichiarava “Senta me: qui c’è solo il vizio formale della mancata convocazione del Consiglio comunale per incaricare il Sindaco a partecipare alla Conferenza dei Servizi, cosa mai fatta anche se andava fatta”.

  • che altresì ancora dichiarava “chi partecipava alla conferenza dei servizi doveva dire se il Comune era interessato all’acqua al di fuori della derivazione idroelettrica, per la quale giaceva la domanda già da due anni”.

  • che nelle lettere al giornale l’Adige dell’edizione datata 4 gennaio 2013 il Sindaco William Bonomi dichiara che “negli ultimi vent’’anni nessun programma elettorale del Comune di Pinzolo ha mai nemmeno accennato alla possibilità di realizzare la centralina in questione”;

  • che infine l’assessore Caola Luciano sostiene che l’omessa convocazione del consiglio comunale è imputabile ad una “mancanza degli uffici: che non l’hanno fatto presente al Sindaco”.

Ritenuto che per motivi di chiarezza, sia nei confronti degli amministratori del Comune di Pinzolo che a maggior ragione dei cittadini, debba essere oggetto di approfondimento quanto sopra riportato, motivo per il quale viene presentata la presente interrogazione;

Tutto ciò premesso e considerato

RIVOLGE LA PRESENTE INTERROGAZIONE

A RISPOSTA SCRITTA

AL SINDACO PER CONOSCERE

  1. quali siano le “accuse false, strumentali ed infamanti” menzionate dal Sindaco nella lettera al giornale citata nelle premesse e da quali soggetti abbia ricevuto tali accuse.

  1. se ritenga di confermare, in relazione al rilascio della concessione per la derivazione dell’acqua, la dichiarazione da egli data alla stampa secondo la quale “il Comune di Pinzolo non poteva rilasciare alcun atto”.

  1. se ritenga altresì di confermare la dichiarazione da egli resa alla stampa secondo la quale i privati presentarono una domanda in concorrenza con il Comune di Carisolo, in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

  1. se ritenga inoltre di conferma la dichiarazione da egli data alla stampa secondo la quale “negli ultimi vent’anni nessun programma elettorale del Comune di Pinzolo ha mai nemmeno accennato alla possibilità di realizzare la centralina in questione”.

  1. se condivida la dichiarazione resa dall’assessore Caola Luciano secondo la quale il consiglio comunale doveva solo incaricare il Sindaco a partecipare alla conferenza dei servizi.

  1. se condivida altresì la dichiarazione resa dall’assessore Caola Luciano secondo la quale chi partecipava alla conferenza dei servizi doveva dire se il Comune era interessato all’acqua al di fuori della derivazione idroelettrica oppure se ritenga invece che il consiglio comunale poteva esprimere altri pareri, ovvero poteva esprimere parere dal punto di vista ambientale ed altresì in relazione ad un prevalente interesse pubblico all’utilizzo dell’acqua per scopo idroelettrico.

  1. se il Sindaco abbia ricevuto la lettera di convocazione alla conferenza dei servizi ed in caso affermativo in quale data ciò sia avvenuto e per mani di quale funzionario comunale; in caso contrario chi sia la persona degli uffici comunali citati alla stampa dall’assessore Luciano Caola responsabile dell’asserita mancata notificazione al Sindaco della convocazione stessa.

Pinzolo, 4 gennaio 2013.


I consiglieri comunali

Diego Binelli

Augusto Gallucci

Roberto Failoni

Tomaso Bruti

Michele Cereghini

Diego Valentini

Carola Ferrari

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy