Immmagini di Pinzolo

10 giorni dalla DOLOMITICA BRENTA BIKE 2014




19.06.2014, di Newspower.it (letto 1826 volte)

DOLOMITI DI BRENTA SOLO PER BIKERS
DIECI GIORNI ALLA DOLOMITICA BRENTA BIKE

 Ruote grasse di scena a Pinzolo e Madonna di Campiglio domenica 29 giugno
Centinaia di iscritti e torna Trentino MTB presented by crankbrothers
MTB chiamate anche a salire oltre i 2000 metri
Val Rendena terra di buona cucina, caratteristici paesi, malghe e…una Danza Macabra

 Pinzolo, Madonna di Campiglio e il Gruppo del Brenta da quest’anno entrano di prepotenza tra i luoghi culto degli amanti delle ruote artigliate. In questa zona di Trentino gli sport outdoor sono da sempre gettonati, inverno con sci, snowboard, ski-alp o fondo, e d’estate trekking, camminate in altura e mountain bike che tra dieci giorni esatti punta tutto sulla nuova Dolomitica Brenta Bike.

L’evento di domenica 29 giugno propone un doppio percorso di 83 e 65 km (denominati rispettivamente Rock e Pop) che parte e si chiude a Pinzolo e che si snoda lungo sterrati di diversa difficoltà, accarezzando le tipiche malghe della zona e andando a toccare punte oltre i 2000 metri nella variante più lunga, come il noto Rifugio Boch e il Graffer nell’area di Madonna di Campiglio. Quassù non sarà difficile avvistare ancora della neve e lo spettacolo sarà servito anche per il pubblico che deciderà di seguire i bikers lungo il percorso.

La Dolomitica Brenta Bike di domenica 29 giugno è terza prova del challenge “Trentino MTB presented by crankbrothers” e tutti i leaders delle varie categorie, inclusi gli “assoluti” Lorena Zocca e Johann Pallhuber, hanno confermato o intendono farlo nelle prossime ore la propria presenza ai nastri di partenza. Il programma del fine settimana di Dolomitica Brenta Bike prevede anche la DoloMini nella mattinata di domenica 29 a Pinzolo, dove i più giovani potranno scatenarsi in sella alle loro due ruote. Sabato sera invece ci saranno musica e intrattenimento per tutti in attesa di godersi la prèmiere di gara del giorno successivo.

La zona della Val Rendena è nota agli amanti della buona tavola per gli squisiti formaggi e manufatti caseari, da assaggiare accompagnati dalla polenta e prodotti con il latte delle Giovenche di razza Rendena. Le tante malghe disseminate sul territorio e avvistate dai concorrenti della Dolomitica Brenta Bike testimoniano quanto allevamenti e pascoli siano tradizione a Pinzolo e dintorni.

I caratteristici borghi della Val Rendena, incastonati tra le pendici delle montagne, sono solitamente stretti intorno a campanili e monumenti sacri degni di visita, come la Pieve di Rendena a Spiazzo ove San Vigilio, oggi patrono anche di Trento, avrebbe subito il martirio nel lontano 405 d.C. durante il suo ultimo viaggio missionario. Da non lasciarsi sfuggire è anche la Chiesa di San Vigilio a Pinzolo, che veglia sulla valle da più di mille anni e dove è ancora possibile ammirare l’affresco cinquecentesco della “Danza Macabra” dipinto da Simone Baschenis. A Carisolo, nell’antica chiesa di Santo Stefano, un altro affresco rivela che persino Carlo Magno transitò in Val Rendena e dal centro del paese si può raggiungere anche l’Eremo di San Martino a 1226 metri di quota. A Spiazzo si può inoltre visitare il “Museo della guerra bianca adamellina” dove sono stati raccolti i reperti del primo conflitto mondiale ritrovati fra i picchi del Brenta.

Info: www.dolomiticabike.com

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy