Immmagini di Pinzolo

...che il FilÚ Rendena ed il nostro dialetto avranno vita lunga...




04.10.2015, di Brunetto Binelli (letto 1938 volte)

Ö che il Filò da la val Rendena ed il nostro dialetto avranno vita lunga, lo si è potuto constatare ieri sera . Infatti ieri sera al Paladolomiti è andata in scena la commedia “Pudria scrivar na cumedia” di Luigi Galli, adattata e tradotta nel nostro dialetto da Lucio Binelli ed interpretata egregiamente dai “mini attori” Stefano Pederzolli, Chiara Tisi, Gloria Cunaccia, Davide Collini, Arianna Collini, Andrea Binelli, Sofia Cravos, Eloisa Tisi, Annalisa Antolini, Nicole Maffei, Veronica Cereghini, Filippo Bonomi, Anna Binelli, Damiano Salvadei e Alessio Bonapace. “Mini” solo per l’ età ( tutti under 14); per quanto riguarda l’ interpretazione: “ MAXI “ ! Infatti si è potuto vedere una interpretazione a dir poco straordinaria, di tutti i giovani in scena. Tantissimi applausi a scena aperta e grasse risate hanno accompagnato l’interpretazione dei (si spera) futuri attori a tutti gli effetti del Filò da la val Rendena.

Il Filò, presieduto da Daniela Binelli, ha avviato questo progetto per assicurare il futuro alla compagnia stessa ed al nostro amato dialetto. Artefice del successo della commedia andata in scena ieri sera, è stata Antonella Franchini, che ne ha curato, abilmente, la regia. Da un anno, con certosina pazienza, dedizione e caparbio impegno, Antonella ha preparato, come meglio non si poteva, i giovanissimi attori che da oggi son degni di essere chiamati con questo nome. Da citare, inoltre anche le “maestre d’armi del dialetto” Ivana Maffei e Barbara Nella che hanno insegnato il dialetto ai ragazzi, poichè molti di loro non lo sapevano parlare. Il risultato finale: un Capolavoro ! Auguriamoci di rivederli in scena al più presto.

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy