Immmagini di Pinzolo

Disoccupazione Giudicarie: unico risultato dei carrieristi locali




16.03.2017, di Sergio Manuel Binell (letto 1201 volte)

Disoccupazione nelle Giudicarie. Binelli: 'unico risultato dei carrieristi locali'

Forse non aveva proprio tutti i torti chi un tempo diceva che le disgrazie non arrivano mai da sole. In questi ultimi giorni stiamo assistendo ai risultati dell’incapacità politica del centro sinistra Trentino: dalla chiusura del punto nascita di Cavalese (come avvenne a suo tempo anche a Tione di Trento) alle discussioni infinite sul controverso ddl preferenza di genere, passando poi per l’apertura di una questione morale in Trentino a seguito degli ultimi scandali a livello politico.

Anche nelle Valli Giudicarie sembrerebbe che la situazione non sia delle migliori: secondo i dati sull’occupazione pubblicati recentemente da L’ Adige, le Giudicarie registrano un calo delle assunzioni dell’ 1,6% rispetto all’anno scorso, dato di gran lunga peggiore rispetto a quello provinciale (da cui emerge un aumento delle assunzioni del 2,4%).

Anche se non ci voleva uno studio per capire il drammatico contesto occupazionale delle nostre zone, questi sono sicuramente dati che lasciano l’amaro in bocca; ma ciò che sorprende ancora di più è il totale immobilismo di una parte dei politici locali su tematiche urgenti come quella del lavoro, questo perché c’è chi è troppo occupato ad annunciare opere pubbliche faraoniche e a compensare la propria sindrome di carrierismo.

Si mettano tutti il cuore in pace: secondo i nostri esperti, dai bilanci della Provincia autonoma di Trento risulta chiaramente l’impossibilità di tornare, a livello pubblico, allo spendi e spandi di un tempo; di conseguenza, la strategia più sensata da seguire in questo momento è cercare di conservare le risorse che ci rimangono e usarle per i nostri cittadini, disoccupati in primis. Inoltre, ci fa sorridere che si stia lavorando anche nelle Giudicarie ad un nuovo pollame civichissimo (già destinato a fare da stampella al centro sinistra), tutto contornato da un attivismo che ricorda solo quello che ci fu l’anno scorso per convincere gli elettori giudicariesi a votare “sì” al referendum costituzionale.

E intanto che questi signori della politica locale si stanno preparando alle elezioni provinciali 2018, che spazio daremo a chi è disoccupato? Non passa giorno in cui il nostro coordinamento territoriale non riceva richieste d’aiuto da parte di persone che sono rimaste senza lavoro, con i conti da pagare e con la dignità ridotta in frantumi, e seppur l’art. 1 della nostra Costituzione afferma ancora che siamo una Repubblica democratica fondata sul lavoro, oggi invece rischiamo di dare prevalenza alle futilità. Tutto questo lascia, per l’appunto, soltanto tanta amarezza in vista delle grandi sfide che ci attendono nel nostro futuro.


Sergio Manuel Binelli
Coordinatore territoriale di AGIRE per il Trentino “ Valli Giudicarie

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy