Immmagini di Pinzolo

Comitato 'Busa Pulita' pronto a presentare dossier con osservazioni




17.03.2017, di Elena B. Beltrami (letto 1089 volte)

Il comitato 'Busa Pulita' pronto a presentare un dossier con le osservazioni tecniche all’impianto. E invita a scrivere al sindaco Povinelli: «Rischi potenziali»
«Biodigestore di Carisolo i cittadini si mobilitino»

di Elena Baiguera Beltrami

CARISOLO - Per quanto piccolo il biodigestore di Carisolo e per quanto i costruttori lo abbiano garantito da punto di vista delle emissioni di CO2, c’è chi, rispetto a queste ultime, solleva non poche perplessità. Si tratta del Comitato “Busa Pulita”, costituitosi lo scorso autunno per informare i cittadini sui rischi legati alla realizzazione di un impianto a biogas nel comune di Zuclo. «Analoga preoccupazione ci spinge a mobilitarci “ scrivono in una nota i rappresentanti del Comitato - per informare sui rischi potenziali legati alla realizzazione di un altro impianto a Carisolo. Vogliamo ricordare ai cittadini la possibilità di presentare entro lunedì 20 marzo, presso gli uffici comunali di Carisolo, eventuali osservazioni in merito alla deroga urbanistica che il consiglio comunale deve rilasciare per adeguare le previsioni del Prg alla richiesta edificatoria dei proponenti. Oltre che sul merito della questione urbanistica, è importante che i cittadini di Carisolo, Pinzolo, Giustino, Massimeno e dintorni facciano pervenire all'amministrazione comunale le proprie preoccupazioni sui rischi per la salute che quest'opera comporta, a causa delle polveri sottili che andrebbero a peggiorare la qualità dell'aria di una località turistica. Sarebbe quindi opportuno - prosegue il comunicato di “Busa Pulita” - valutare quale sia la percezione dei turisti che frequentano la zona e la loro reazione quando verranno a conoscenza di ciò che si vuole realizzare: verrebbero comunque in vacanza dove la qualità dell'aria non si discosta molto da quella della loro città? Invitiamo quindi, come Comitato Busa pulita “ concludono - e come cittadini informati, a presentare, in forma scritta, queste preoccupazioni al sindaco Povinelli, che riteniamo una persona sensibile nei confronti della tutela la salute dei propri cittadini e che saprà anteporre gli interessi di tutti al vantaggio di pochi». A breve infatti la questione approderà in consiglio comunale e si dovrà decidere se autorizzare un biodigestore agricolo, come richiesto dall’Azienda Agricola Nella di Paraboschi M.G. & C. Si tratta, lo ricordiamo, di un impianto con vasche chiuse e parzialmente interrate, sormontate da una cupola che occuperebbe lo stesso volume dell’attuale letamaio della stalla, in grado di produrre 100 KWatt di energia, per un fabbisogno di 170 famiglie e qualche altra struttura comunale. «Piccolo “ ha ribadito il sindaco di Carisolo Povinelli - rispetto a quelli considerati medi da 1.000 KWatt e specificatamente agricolo, non può accogliere rifiuti diversi da letame, liquami e residui di pulitura delle stalle». Le rassicurazioni di Povinelli però non convincono gli esponenti del Comitato che tanto si è battuto contro l’impianto a biogas di Zuclo, peraltro diverso da quello previsto a Carisolo. Gli esponenti di “Busa Pulita” non si fermeranno alla mera testimonianza, dopo aver ottenuto dal Comune il Cd del progetto, annunciano, nei prossimi giorni, la presentazione di un dossier con tutte le osservazioni tecniche relative all’impianto. «Non siamo contro nessuno “ tengono a sottolineare, concludendo il loro intervento “ ma esclusivamente siamo a favore della salute dei cittadini».

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy