Immmagini di Pinzolo

Sabato sera, al Paladolomiti, si ricorda Italo Maffei




23.05.2018, di Comune Pinzolo (letto 751 volte)

Sabato sera 26 maggio, al Paladolomiti, si ricorda Italo Maffei
Pinzolo riflette su “Memoria e memorie”
Sarà presentato anche il “Raduno internazionale degli arrotini” in programma a Spiazzo

PINZOLO “ “Memoria e memorie” è il titolo dell’incontro dedicato a Italo Maffei “Lustro” che si terrà sabato 26 maggio, alle 20.30, presso il Paladolomiti di Pinzolo. Giunta alla seconda edizione, l’iniziativa ideata da un gruppo di amici ed estimatori di Maffei in collaborazione con il Comune di Pinzolo desidera ricordare, a cadenza annuale, la figura di “Lustro”, appassionato e profondo conoscitore della storia locale, ricercatore, presentatore nelle varie iniziative del paese, acuto nelle sue riflessioni e sempre disponibile a mettersi a disposizione per il suo paese. L’iniziativa, inoltre, ogni anno si propone di approfondire aspetti specifici della storia, della cultura e delle tradizioni locali. Sabato sera, “ospite speciale” dell’edizione 2018 saranno le vicende dei “moleti” con la presentazione del primo “Raduno internazionale degli arrotini” che si terrà, per iniziativa dell’associazione culturale “La Trisa” di Mortaso, a Spiazzo il 30 giugno e primo luglio prossimi. L’atteso appuntamento richiamerà “a casa” gli arrotini di tutto il mondo per due giorni di incontri, condivisione di esperienze e vissuti, eventi, mostre, sfilate e ben due convegni.
Intenso e ritmato il programma previsto sabato sera al Paladolomiti. Attingendo alla tesi di laurea di Marzia Maturi, sarà presentata una cronistoria del fenomeno dell’emigrazione in Val Rendena, con particolare riferimento ai “moleti”. Sarà poi presentata la storia dell’arrotino Amadio Binelli e spazio sarà riservato anche al “taron”, la lingua gergale inventata dagli arrotini emigrati, con lettura di una poesia di Aldo Salvadei. Il Filò da la Val Rendena porterà in scena una rappresentazione teatrale a tema dal titolo  “Emigrazione arrotina” per la regia di Brunetto Binelli. “Colonna sonora” della serata la canzone degli arrotini di Rendena “Girolemin”.
Accanto alla presentazione del “Raduno internazionale dei moleti”, saranno premiati i disegni e i lavori creativo-artistici realizzati dagli scolari e dagli studenti dell’Istituto Comprensivo Val Rendena che hanno partecipato al concorso artistico indetto da “La Trisa” sul tema “Storie di emigrazione: i moleti”.
La serata sarà anche occasione per riallacciare e ravvivare l’ormai storico gemellaggio tra Pinzolo e le cittadine di Vignola (Modena) e Gazoldo degli Ippoliti (Mantova) dove gli arrotini rendenesi  sono arrivati in cerca di fortuna e si sono distinti. In un momento istituzionale dedicato, il Comune di Pinzolo rinnoverà il “patto di amicizia” con le attese autorità di Vignola e Gazoldo degli Ippoliti. Nanni Rossi, dell’associazione “Postumia” di Mantova, presenterà gli aspetti storici e culturali relativi alla migrazione degli arrotini di Rendena, fornendo il quadro di informazioni necessario a comprendere il legame ancora vivo con le città di approdo dei migranti.
Infine, premiazione degli studenti meritevoli che hanno partecipato al concorso indetto dall’Assessorato alla cultura insieme alla Biblioteca del Comune di Pinzolo.

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy