Immmagini di Pinzolo

Le Fiamme oro vincono la staffetta degli Assoluti




31.03.2019, di Apt CampiglioPinzolo (letto 378 volte)

Le Fiamme oro vincono la staffetta degli Assoluti

Si sono conclusi a Madonna di Campiglio, lungo l'anello di Campo Carlo Magno, i Campionati Italiani Assoluti Under 23 Giovani di sci di fondo organizzati con successo dall’Unione Sportiva Carisolo Asd in collaborazione con il Cs Carabinieri Sezione Sci. Le Fiamme oro,  con  Simone Daprà, Anna Comarella e Federico Pellegrino, hanno vinto la staffetta nella giornata di ieri mentre oggi è stato il turno delle lunghe distanze dove il gradino più alto del podio è stato conquistato da Anna Comarella (30 km) e Francesco De Fabiani (50 km). Trentino e Friuli hanno invece vinto le staffette giovanili.
Campionati italiani lunghe distanze - categoria Giovani - Coppa Italia Rode
Emilie Jeantet (Asiva), Davide Graz (Friuli), Beatrice Bastrentaz (Asiva) e Pietro Pomari (Veneto): Campionati Italiani lunghe distanze di Campo Carlo Magno (TN).
Ottimo il percorso di gara che nonostante le alte temperature della giornata odierna, ha tenuto fino alla fine della manifestazione. Un plauso speciale va all'Us Carisolo che in collaborazione con il Centro Sportivo Carabineri ha chiuso ottimamente la stagione dello sci di fondo 2018/2019.
Negli Under 20 maschi Davide Graz (Friuli) è riuscito a staccare tutti i suoi avversari e a giungere in solitaria al traguardo con il tempo di 1:09:21.5, al secondo posto è giunto il suo compagno di squadra Luca Del Fabbro (Friuli) a 1:20.7 e medaglia di bronzo per Leonardo De Biasi (Veneto)
Al femminile, la 15 km ha visto l'arrivo in solitaria, tra le Under 20, di Emilie Jeantet (Asiva) che ha chiuso con il tempo di 40:48.9, la medaglia d'argento è andata a Martina Di Centa (Friuli) a 8.9 e il bronzo ad una sorprendente Giorgia Rigoni (Veneto) staccata di 28.8.
Negli Under 18 il titolo italiano va in Veneto con il successo dell'atleta di Boscochiesanuova Pietro Pomari che ha percorso i 15 km con il tempo di 39:31.3, medaglia d'argento per Andrea Gartner (Friuli) staccato di 3.6 e bronzo che va in Trentino al collo di Matteo Ferrari distaccato di 3.9.
Beatrice Bastrentaz (Asiva) ha messo tutte le Under 18 in fila dietro di lei, ha vinto sulla distanza di 10 km con il tempo di 33:49.6, l'argento va a Denise Dedei (Alpi Centrali) che è giunta staccata di 16.0 e bronzo per Anna Rossi (Alpi Centrali) a 20.0.
Davide Ghio (Alpi Occidentali) è l'atleta da battere nella tecnica classica nella categoria Under 16. Infatti dopo i successi di Schilpario e di Campolongo si è confermato anche nell'ultima prova di stagione. Secondo è giunto il Veneto Giacomo Schivo (Veneto) battuto in volata da Ghio e staccato di un solo secondo, terzo posto per Gabriele Rigaudo (Alpi Occidentali).

Campionati Italiani lunghe distanze
Anna Comarella vince la 30 km e Francesco De Fabiani la 50 km dei Campionati Italiani lunghe distanze che si sono svolti nella giornata A Campo Carlo Magno (TN).
Ottimo il percorso di gara che nonostante le alte temperature della giornata odierna, ha tenuto fino alla fine della manifestazione. Un plauso speciale va all'Us Carisolo che in collaborazione con il Centro Sportivo Carabineri ha chiuso ottimamente la stagione dello sci di fondo 2018/2019.
Nella prova femminile dopo i primi chilometri di gara si è formato un quartetto condotto da Anna Comarella (Gs Fiamme Oro), Virginia De Martin Topranin (Cs Carabinieri), Sara Pellegrini (Gs Fiamme Oro) ed Elisa Brocard (Cs Esercito).
A metà gara è arrivato l'allungo deciso dell'atleta di Cortina, che è subito riuscita ad avere un margine importante dalle inseguitrici prima con un vantaggio di 35 secondi che è via via aumentato.
Dopo 30 km Anna Comarella ha chiuso nel tempo di 1:18.46.8 e si è aggiudicata il suo primo titolo italiano assoluto individuale, dopo il successo nella staffetta di ieri. Seconda Elisa Brocard a 1:35.2 e 3a Sara Pellegrini a 1:51.9.
Il titolo italiano Under 23 è andato ad Anna Comarella, argento per Cristina Pittin (Cs Esercito) e bronzo per Martina Bellini (Cs Esercito).
Nella prova maschile il gruppo è rimasto abbastanza compatto per circa metà gara, quando Francesco De Fabiani ha rotto gli indugi ed ha aumentato il ritmo staccando i diretti avversari.
De Fabiani (Cs Esercito) ha vinto nel tempo di 1:57.14.2, secondo Giandomenico Salvadori (Gs Fiamme Gialle) a 1:17.2 e bronzo per Dietmar Noeckler (Gs Fiamme Oro) a 1:24.0.
Il titolo italiano Under 23 è stato combatutto fino all'ultimo centimetro ed ha visto prevalere Lorenzo Romano (Cs Carabinieri) che è stato autore di un'ottima gara, in volata ha avuto la meglio di Simone Daprà e bronzo per Paolo Ventura.
Il Trentino ed il Friuli vincono le staffette giovani
Il Friuli grande favorito della vigilia si conferma la miglior squadra giovanile al maschile, mentre a sorpresa il Trentino ha vinto la staffetta femminile.
Questo in estrema sintesi il verdetto dei Campionati italiani di staffetta che sono andati in scena a Campo Carlo Magno sotto una regia attenta dell'Us Carisolo in collaborazione con il Centro Sportivo Carabineri.
La prova femminile ha visto alla partenza un contatto nei primi metri di gara che ha coivolto in una caduta le squadre del Veneto e delle Alpi Centrali.
In prima frazione Michaela Patscheider, Alto Adige B, ha concluso al comando, ma in seconda frazione un'ottima Emilie Jeantet ha recuperato lo svantaggio e ha portato l'Asiva al comando.
Ottima terza frazione per Nicole Monsorno, che ha ripreso e poi staccato Federica Cassol e regalando un'insperata medaglia d'oro al Trentino.
Medaglia d'argento all'Asiva e bronzo al Veneto.
Per quanto riguarda la prova maschile, Stefano Dellagiacoma, Trentino, ha provato ad andare in fuga ma è poi stato parzialmente raggiunto dalle squadre inseguitrici.
In seconda frazione il Campione del Mondo Juniores Luca Del Fabbro riusciva a portarsi al comando e a lanciare il compagno Luca Sclisizzo con un margine di 10" sulla squadra del Trentino.
In quarta frazione Davide Graz incrementava ulteriormente il vantaggio portandolo a 37 secondi sulla squadra del Comitato Trentino e di 1:38 sul Veneto A.
Le Fiamme oro vincono la staffetta degli Assoluti
Grande spettacolo a Campo Carlo Magno con le prove a squadre che si sono tenute sabato. Le Fiamme Oro tornano al successo dopo l'argento ottenuto lo scorso anno a Dobbiaco. Sul podio le stesse squadre di un anno fa con i primi due posti invertiti, le Fiamme Oro con Simone Daprà, Anna Comarella e Federico Pellegrino scalzano dal gradino più alto del podio il Centro Sportivo Esercito con Maicol Rastelli, Elisa Brocard e Francesco De Fabiani.
In prima frazione in tecnica classica Maicol Rastelli ha cambiato per primo ed ha lanciato Elisa Brocard, Simone Daprà ha dato il cambio ad Anna Comarella con un distacco di circa 5" a seguire con lo stesso tempo i Carabinieri e le Fiamme Gialle.
Una grande Anna Comarella in seconda frazione in tecnica classica sui 5 km ha fatto la differenza e al cambio il suo vantaggio era di 2" sui Carabinieri e di 18" sull'Esercito.
De Fabiani ha provato invano a recuperare su Federico Pellegrino ma non è riuscito a recuperare lo svantaggio
Il valdostano poliziotto di Nus ha tagliato il traguardo con il tempo di 50:46.4, secondo giungeva Francesco De Fabiani per il Centro Sportivo Esercito con un distacco di 11:6 e terza la squadra del Centro Sportivo Carabinieri distanziata di 36:5.

Podio della staffetta Senior
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy