Immmagini di Pinzolo

L'Università della Terza Età di Pinzolo compie 30 anni




05.10.2019, di Serena Pozzetti (letto 319 volte)

L' Università della Terza Età  di Pinzolo compie 30 anni

1990 “ 2019
L'Università della Terza Età di Pinzolo festeggia 30 anni di attività.
Quando si raggiungono traguardi importanti è inevitabile rivolgere lo sguardo al passato e rivivere  i momenti più significativi di questa avventura  che ancora oggi ci coinvolge ed appassiona.
1979 : la prima Università della Terza Età viene istituita a Trento e si inserisce positivamente nel tessuto sociale e culturale della Provincia... solo 10 anni dopo  viene inaugurata la sede “ periferica” di Pinzolo, comune capofila di altri comuni della alta valle Rendena  che hanno  subito aderito , convinti pienamente della bontà della iniziativa : Carisolo, Giustino, Massimeno, Caderzone, Strembo e Bocenago.
Anni '90: un periodo quello di forte crescita economica e  di profonda trasformazione sociale, ma le Amministrazioni locali, Sindaci in testa, decidono di investire in Cultura , non solo... ma addirittura   decidono di avviare  progetti culturali rivolti a persone non più giovanissime!..considerandole comunque una potenziale, preziosa risorsa per la Comunità intera.
Diverse  le motivazioni di chi frequenta : il piacere di ritornare a scuola per rinverdire le conoscenze ed acquisirne  altre , ampliare il proprio orizzonte di vita, sentirsi protagonisti in un mondo che si evolve  rapidamente, cogliere i mutamenti delle dinamiche economiche, politiche e sociali per non sentirsi impreparati, relazionarsi con persone che condividono stessi interessi e curiosità, soddisfare i piaceri dell'anima  come arte ,  musica ,  poesia... ma la vera trasformazione sta nell'arricchimento e nei benefici a livello personale che l'esperienza “scuola” ha prodotto.
Trenta anni fa...una scelta davvero felice per tutto quello che di buono ne è derivato!!
Il ritrovarsi tra persone che coltivano le stesse passioni, ... non  le solite chiacchere da salotto!, accende la curiosità, stimola la memoria, invita alla conversazione, al confronto, sviluppa lo spirito critico, permette l'acquisizione di nuovi linguaggi....Anche in famiglia si condividono le esperienze  scolastiche,  con i più giovani si instaura uno scambio costruttivo di opinioni.  Aumentano autostima e benessere individuale , migliorano le relazioni  tra frequentanti poichè si stabiliscono rapporti amichevoli rinforzati da esperienze di viaggio o di visita a luoghi storici ed artistici....Ma ciò che mi preme sottolineare è che, oltre al confronto tra cittadini liberi , anche se le opinioni non sempre sono  convergenti, restano rispetto reciproco e tolleranza perchè all'Università c'è spazio per tutti.
Nel corso di questi trenta anni di vita l'Università si è concretizzata in volti, esperienze, persone speciali che hanno intrapreso il cammino e lasciato  un solco indelebile...l'assessore di allora Claudio Cominotti che prese contatti con il direttore  di Trento, dott. Vittorio Cristelli , Erna Maffei ed Enza Cunaccia che hanno suggerito  di introdurre a Pinzolo la scuola per gli adulti...le prime referenti Lina Bertolini e Myriam Binelli coadiuvate da Ezio Binelli che con impegno e dedizione hanno sostenuto il  non facile compito  organizzativo e divulgativo... Persone a cui tutti siamo riconoscenti perchè con determinazione hanno creduto nel progetto senza riserva, dimostrando  attaccamento al territorio e fiducia nell'idea di cultura come promozione sociale . Cultura per tutti, senza distinzione alcuna, alla portata di tutti,  per tutte le età , senza barriere e vincoli.
A distanza di trenta anni ci ritroviamo a gestire  questa  preziosa eredità...che mano a mano si è trasformata, al passo con i tempi.
Il primo programma didattico prevedeva : Letteratura Italiana con la prof. Serena Pozzetti, Salute con il dott: Claudio Scalfi , Educazione Motoria con il prof . Dall'Eva...poi nel secondo anni si aggiunsero Scienze Religiose con don Vinicio Mussi, Storia Locale con il prof. Giuseppe Ciaghi , Musica con la prof. Annely Zeni, Diritto di famiglia con la dott. Olga Maffei …
Poco per volta le materie si sono poi moltiplicate, evolute, i contenuti sono diventati quasi una “ lettura”  per interpretare il mondo . Gradualmente è iniziato l'approccio a temi considerati “tosti”...filosofia, psicologia, mondo della comunicazione, arte, geopolitica...è cambiato il rapporto docente-alunno perchè il clima è più rilassato : ci sono interventi, richiesta di pareri e di valutazioni, maggior coinvolgimento dei presenti...La lezione  diventa“ dinamica “, più moderna con proiezione di filmati, di testimonianze, tabelle e sintesi....Il vero punto di forza della scuola resta comunque il suo continuo rinnovarsi: è stimolante comporre una programmazione didattica al passo con i tempi , che tiene conto del contesto in cui si vive e delle istanze personali.
Compito di noi referenti è quello di proporre nuovi percorsi , di suscitare curiosità , interesse non privi di qualche piccola innocua provocazione ...per comporre così un quadro di proposte, per le quali non si vede l'ora di iniziare per mettersi in gioco...
 Per quest'anno ecco il piano didattico: variegato e accattivante.
Gli argomenti spazieranno tra “Donne nella Scienza “, “ Flora alpina” e” Orto biologico”, qualche appuntamento con Filosofia “ Che ne sarà di noi?”, per riprendere la Storia locale parlando di “ Massimeno”, “Osterreicher, pioniere del Turismo” e per l'arte “Gianluigi Rocca e Sergio Trenti”.
Studieremo una insolita “Storia del Trentino, attraverso i cambiamenti climatici” corredata da” Cibi della tradizione”. Per il Benessere sarà destinato un congruo numero di lezioni comprendente “ Alimentazione: i cibi che fanno stare bene”, “Uso di farmaci ed integratori”. Non mancheranno “Appunti di viaggio : grandi Parchi e Montagne Rocciose” e alcune lezioni di Educazione alla Mondialità e Diritti umani per “ Prepararsi al futuro”. Per le grandi religione monoteiste la storia del     “ Cristianesimo”, per Musica “ Guida all'ascolto” con musica dal vivo.... ci affideremo ad una esperta per “  Memoria: conoscerla per migliorarla” al fine di rendere più proficuo il nostro ascolto.

E' prevista l' inaugurazione della UTETD lunedì 7 ottobre alle ore 15, l'inizio delle lezioni invece sarà il giorno seguente, martedì 8 ottobre sempre alle ore 15. presso la aula magna della Casa della Cultura . Le iscrizioni proseguiranno fino al termine del mese di ottobre.
Che dire per concludere? Vi aspettiamo a scuola...la “nostra” scuola , fatta su misura per noi e per voi.

Serena Pozzetti
referente UTEeTD Pinzolo

Corso di piadina Romagna

Bomarzo

Viterbo
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy