Immmagini di Pinzolo

Interrogazione a risposta in Consiglio Comunale




07.02.2011, di Lista 'La Civica' (letto 2793 volte)

Gli scriventi consiglieri comunale della lista “la Civica”

Premesso che:

in data 28 gennaio 2011 è stato siglato, nell’ambito della Conferenza permanente per i rapporti tra la Provincia ed Autonomie Locali, ilo Protocollo Integrativo fra la Giunta provinciale ed il Consiglio delle Autonomie locali relativo al Patto di Stabilità ;

il suddetto Patto riguarda i Comuni con più di 3.000 abitanti e quindi anche il Comune di Pinzolo;

il richiamato Patto prevede, secondo quanto si legge sui quotidiani locali, un ulteriore sacrificio per gli enti locali ammontante a circa 14.000.000 di Euro con ricaduta di minor trasferimenti dalla provincia al Comune di Pinzolo per circa 350.000 Euro;

la questione più rilevante, comunque, è quella relativa alla previsione contenuta nel patto di stabilità che impedisce ai Comuni con più di 3000 abitanti di finanziare gli investimenti ricorrendo al contratto di mutuo. Ciò significa che tutta la parte del bilancio relativa agli investimenti, sia di previsione 2011 che quello triennale 2012 e 2013, è fasullo. Il Comune di Pinzolo non potrà più operare se non finanziando la parte residuale di spesa dell’opera pubblica da realizzare, all’esito della quota provinciale, con entrate proprie oppure totalmente finanziandola con entrate proprie qualora non vi siano concorsi di spesa da parte di altri enti;

D’ora in poi la provincia erogherà ad inizio d’anno tutto il budget previsto per ogni singolo comune per quell’anno sulla base di una programmazione di spesa presentata da ogni comune;

La Provincia sbloccherà gli arretrati che la Provincia deve ai singoli Comuni ;

le entrate proprie (quasi esclusivamente derivante dal ICI per circa 5.000.000 di Euro) è assorbita per le spese correnti (di cui alcune voci sicuramente inutili e fonte di spreco);

le sopra citate questione, erano state richiamate nella discussione ed in dichiarazione di voto, dalla scrivente Lista “la Civica” nella seduta consigliare relativa all’approvazione del Bilancio di previsione 2011 e triennale del Comune del dicembre scorso senza che se ne tenesse debitamente conto da parte del Sindaco e della maggioranza.

Da una prima analisi effettuata dalla scrivente lista “La Civica” sul Bilancio di previsione 2011 e triennale risulterebbe che il Comune di Pinzolo non potrà effettuare più alcun investimento se non opererà una drastica revisione della spesa corrente per liberare risorse proprie da finalizzare agli investimenti.

Tutto ciò premesso si chiede al Sindaco di sapere:

  1. a quanto ammontano le minor risorse , sia in termini percentuali che reali, a seguito dei minori trasferimenti al Comune per Pinzolo;

  2. a quanto ammonta la somma in Euro per gli “arretrati” che la Provincia deve al Comune di Pinzolo per gli anni pregressi;

  3. a quanto ammonta la “cassa” del comune di Pinzolo e quali siano le giacenze medie nei mesi dell’anno, e come vengono investite le risorse, soprattutto, liquidità di cassa, se ve ne sono, del Comune da parte della Tesoreria Comunale;

  4. quali sia la possibilità di investimenti e quali opere ritiene di “selezionare” alla luce del fatto che nell’ approvato bilancio di previsione del Comune per il 2011 e triennale è elevato (per non dire esclusivo) il ricorso al contratto di mutuo per far fronte agli investimenti programmati;

  5. se i servizi erogati non subiranno diminuzioni e se vi saranno aumenti di tasse o tariffe dato che già i cittadini del Comune di Pinzolo pagano l’imposta ICI con l’aliquota più elevata;

  6. come intende assestare il Bilancio di previsione 2011 dato che quello approvato ormai è un bilancio di previsione e triennale assolutamente fasullo e non veritiero.

 

Cordiali saluti

Gallucci Augusto
Bruti Tommaso
Cereghini Michele
Valentini Diego

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy