Immmagini di Pinzolo

Lettera sulla Gestione Piscina Comunale di Spiazzo




10.08.2012, di Genitori atleti ASD (letto 3559 volte)

Tione di Trento, 2 agosto 2012

Alla cortese attenzione delle Amministrazioni:

  • Comune di Spiazzo Rendena

  • Comuni della Val Rendena convenzionati con Piscina di Spiazzo

  • Comunità di Valle delle Giudicarie

Oggetto : Gestione Piscina Comunale di Spiazzo in relazione all’attività dell’ASD Nuoto Rendena

Spettabili Amministrazioni,

siamo un gruppo di genitori di atleti della Nuoto Rendena, che da anni frequentano la piscina di Spiazzo per svolgere la loro attività sportiva con gli allenatori e gli istruttori della Scuola Nuoto Federale ASD Nuoto Rendena.

Nella riunione in data odierna, indetta dalla ASD Nuoto Rendena, i dirigenti dell’associazione hanno riferito della difficoltà di proseguire, per la prossima stagione agonistica 2012-2013, il percorso intrapreso (con risultati molto positivi) dai nostri ragazzi: i motivi di queste difficoltà sembra dipendano da problemi di gestione della piscina stessa.

Essendo molto preoccupati che i nostri figli, appassionati di nuoto, rischino di non poter più continuare a coltivare questo loro talento, che li aiuta a crescere in modo sano ed equilibrato nel rispetto delle regole e di positivi rapporti relazionali, e poiché l’unica struttura presente sul nostro territorio è la Piscina Comunale di Spiazzo, ci sembra giusto che la problematica emersa nel corso della riunione sia condivisa da tutti gli Enti locali della Valle.

La conclusione che ci viene prospettata dalla ASD Nuoto Rendena è addirittura la possibile chiusura dell’associazione stessa, che porterebbe allo scioglimento della squadra di nuoto, la quale attualmente vanta la presenza di circa 50 atleti che, dopo anni di impegno e sacrifici, hanno raggiunto eccellenti risultati a livello agonistico oltre che di crescita personale.

Pensiamo che questa ricchezza di valori debba incontrare l’interesse e la partecipazione dei politici e degli amministratori locali. Questi nostri ragazzi saranno i cittadini di domani, e quindi dobbiamo loro rispetto e attenzione nonché un concreto esempio di coerenza riguardo agli impegni assunti.

I dirigenti della ASD Nuoto Rendena hanno comunicato che a breve sarà indetta da parte del Comune di Spiazzo una nuova gara d’appalto per l’assegnazione della gestione della piscina.

Noi genitori speriamo vivamente che il bando di gara abbia una base d’asta che consenta una gestione ordinaria soddisfacente dell’impianto sportivo e riteniamo che la gestione del servizio non può rifarsi all’unico criterio della economicità nella valutazione del contraente.

Per quanto riguarda nello specifico l’attività sportiva degli atleti della Nuoto Rendena, c’è l’esigenza di poter usufruire, in orario consono, di un numero sufficiente di corsie in vasca; molte piscine, in Trentino e non solo, offrono gli spazi-acqua alle squadre agonistiche gratuitamente o a prezzi molto bassi. Così non è per la piscina comunale di Spiazzo, tanto che negli ultimi anni sono aumentati conseguentemente per le famiglie degli atleti i costi di associazione alla ASD Nuoto Rendena, che oltre alle spese ordinarie deve pagare una quota eccessivamente elevata per l’utilizzo delle corsie necessarie.

Le criticità, che tra l’altro stanno portando ad un sensibile calo di presenze presso la piscina, nel passato sono state più volte segnalate sia dalla Nuoto Rendena che da privati cittadini; esse vertono principalmente intorno a questi punti:

  • Scarsa pulizia dei locali: ingresso, spogliatoi, bagni e piano vasca.

  • Temperature dell’acqua e dell’ambiente molto basse, non consone ad un impianto di questo tipo, con effetti negativi per la salute dei nostri figli, specie nel periodo invernale.

  • Carenza (spesso assenza!) di personale, sia per quanto riguarda la sorveglianza in vasca (e questo ci sembra veramente molto grave, oltre che pericoloso), sia per quel che concerne la reception, la segreteria, il servizio bar.

La gestione attuale della piscina, che temiamo possa riconfermarsi nel futuro, sta portando ad una situazione di degrado generale deprecabile e, oltre a risultare negativa per la clientela, è lesiva per l’immagine turistica della nostra valle.

Sappiamo che ci sono stati alcuni incontri tra i dirigenti della ASD Nuoto Rendena e gli amministrazioni del Comune di Spiazzo per trovare una proposta condivisibile di gestione della piscina, in vista della prossima gara d’appalto di ottobre; tuttavia ad oggi una soluzione non è ancora stata trovata.

Noi pensiamo che, essendo una sola la piscina comunale presente in valle, sia opportuno che il Comune di Spiazzo coinvolga maggiormente le amministrazioni dei Comuni convenzionati, così come la Comunità di Valle delle Giudicarie (tra l’altro presso la piscina di Spiazzo vengono ad allenarsi anche atleti della Val del Chiese) quale organo ideale di coordinamento. Insieme crediamo sia possibile risolvere la situazione e offrire a tutti, dal prossimo autunno, una piscina pubblica con la P maiuscola.

Sperando in un Vostro concreto interessamento e ringraziandovi per la cortese attenzione, porgiamo cordiali saluti.

I genitori degli atleti della ASD Nuoto Rendena

Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy