Immmagini di Pinzolo

A che gioco giochiamo?




01.07.2014, di Michele Cereghini (letto 2452 volte)

A che gioco giochiamo?

48.214,40 Euro: questa è la somma che il Comune di Pinzolo ha messo a disposizione per la valutazione di una proposta di project financing.

La cifra, sicuramente importante, potrebbe anche passare inosservata se il progetto da valutare non fosse quello della società Biorendena S.p.A., partecipata dal Comune per una quota che rasenta il 25%.

Perché il Comune chiede ad una società di professionisti di Trento assistenza nella formazione di una delibera consiliare, per valutare i rischi amministrativi ed il percorso procedurale, per fare un’analisi economico-finanziaria della proposta?

La scelta di appoggiarsi ad un soggetto esterno al Comune è giustificata dal Responsabile dell’Area Tecnica geom. Remo Maturi con le particolari competenze specialistiche che il soggetto incaricato deve possedere, competenze, scrive testualmente, “non presenti all’interno dell’Amministrazione”.

Ora, mi si corregga se sbaglio, dell’Amministrazione fanno parte anche il Sindaco ed il Segretario Comunale.

Il nostro primo cittadino, dottore commercialista di lungo corso, estensore di piani industriali e consulente di aziende di tutti i tipi, non può leggere questa proposta di project financing e trarre le sue conclusioni mettendo a disposizione del Comune, una volta tanto, le sue competenze professionali?

E il Segretario, anche lui in attività da vari decenni, ha bisogno che un soggetto estraneo al Comune gli insegni come va predisposta una delibera del Consiglio? Cosa significa poi valutare i rischi amministrativi ed il percorso procedurale? Lui non ne è capace? Ancora una volta, gli estranei al Comune ne sanno di più di chi ci lavora da sempre?

Non credo che il geom. Maturi si sia alzato la mattina del 25 giugno e così, di punto in bianco, abbia deciso che questa problematica andasse risolta con un incarico affidato ad una società di Trento.

Credo invece che qualcuno a lui gerarchicamente preordinato lo abbia invitato a “determinare” in tal senso.

Forse un giorno capiremo il perché di questa decisione presa altrove e calata dall’alto sulla testa del Responsabile dell’Area Tecnica.

Gli attuali amministratori dovrebbero spiegarci anche perché ci sia bisogno di spendere 48.000 euro per valutare una proposta di finanza di progetto già sottoposta, su specifica richiesta del nostro Comune, ad esame da parte dei competenti uffici provinciali e da questi vagliata. Perché il Comune ha chiesto alla Provincia di giudicare il progetto di Biorendena s.p.a. se poi, non fidandosi delle risposte avute, si sente in dovere di acquisire un nuovo parere? Forse con questi soldi si poteva ripristinare qualcuna delle tante strade comunali che assomigliano sempre più a quelle di Kabul.

Questo doppio livello di valutazione, con ogni probabilità, finirà anche per irritare gli animi degli altri soci di Biorendena S.p.A.. Con quale convinzione e determinazione si partecipa con il 25% al capitale di una società se poi ci si sente in dovere di far valutare prima dalla Provincia e poi da un team di specialisti l’unica idea attuabile che l‘azienda è riuscita a concretizzare in 15 anni di vita? Cosa penseranno di noi gli altri soci? E, soprattutto, come la prenderanno?

Michele Cereghini

____________________________________________

DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA TECNICA

N. 252 DEL 25-06-2014

Oggetto: Biorendena S.p.A. - Proposta di realizzazione di impianto di teleriscaldamento nel Comune di Pinzolo - Madonna di Campiglio mediante finanza di progetto. Affido incarico per altre attività tecniche art. 20 L.P. 26/93 e s.m.: individuazione del soggetto cui affidare l'incarico - impegno di spesa.

IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA

Premesso che:

  • In data 8 marzo 2013 è stata presentata presso la scrivente amm.ne una proposta di realizzazione di impianto di teleriscaldamento a biomassa mediante progetto di finanza;

  • Con lettera dd. 20 marzo 2013 prot. n. 3254, indirizzata al Presidente della Provincia Autonoma di Trento, si chiedeva di avvalersi del nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici per la valutazione del progetto e per il supporto alla struttura comunale nella gestione della proposta;

  • Con lettera di data 17 aprile 2013 il Presidente della Provincia Autonoma di Trento comunicava la disponibilità a fornire l’attività di supporto richiesta;

  • Successivamente in data 18 aprile 2013 con lettera prot. n. 4519 si trasmetteva alla Provincia Autonoma – Dipartimento Lavori Pubblici e Mobilità tutta la documentazione, ai sensi del comma 59, dell’art. 50 quater, della proposta in oggetto;

  • Con lettera di data 5 ottobre 2013 giunta a protocollo il 21.11.2013 prot. 113242 la P.A.T. trasmetteva copia stralcio del verbale del nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici (nudi) con relativo documento di analisi;

  • In data 12 e 18 dicembre 2013 la Soc. Biorendena con propria iniziativa ha presentato ulteriore documentazione integrativa;

  • per l’esame della complessa documentazione agli atti, si ritiene necessario avvalersi di un soggetto altamente qualificato per la valutazione tecnica complessiva della “Proposta di realizzazione di impianto di teleriscaldamento nel Comune di Pinzolo – Madonna di Campiglio mediante finanza di progetto”, ritenuta attività tecnica connessa all’opera pubblica “de quo”;

Pertanto si rende necessario avvalersi di un soggetto esterno all’Ente in quanto trattasi di attività comportanti prestazioni di natura tecnica con una pluralità di competenze specialistiche di particolare complessità e non presenti all’interno dell’Amministrazione;

in particolare si chiede tra l’altro:

  • analisi economico-finanziaria della proposta

  • verifica della metodologia usata nella predisposizione del PEF, analisi di congruità: del corrispettivo pubblico rispetto alla redditività ottenuta dal privato

  • redditività attraverso calcoli degli indicatori di progetto VAN e TIR

  • sostenibilità finanziaria e relativi indicatori

  • analisi dei rischi/matrice dei rischi

  • analisi dell’iter procedurale e predisposizione eventuali lettere interlocutorie

  • analisi giuridica con parere giuridico legale su tutti gli aspetti dell’interesse dell’Amministrazione

  • valutazione de rischi amministrativi

  • valutazione del percorso procedurale

  • incontri con l’Amministrazione

  • assistenza alla stesura della deliberazione finale del consiglio comunale

Visto il Regolamento comunale per la disciplina dell’attività contrattuale approvato con delibera del Commissario Straordinario n. 12 dd. 23.03.2005;

Precisato che con il Professionista prescelto verrà stipulato formale contratto ai sensi dell’art. 20 del vigente regolamento comunale per la disciplina dell’attività contrattuale, con spese a carico dell’affidatario, dopo le opportune verifiche

Ritenuto di stabilire nell’ammontare massimo, da assoggettare a ribasso, di € 38.000,00 + oneri fiscali, complessivamente € 48.214,40 per l’affidamento della predetta attività tecnica;

Ritenuto di disciplinare l’incarico in oggetto secondo le norme di seguito elencate :

- consegna delle conclusioni dell’attività tecnica sulla proposta di realizzazione dell’impianto di teleriscaldamento nel Comune di Pinzolo – Madonna di Campiglio mediante finanza di progetto così come descritto in premessa e corredato di quanto necessario, entro 40 giorni dalla conferma dell’incarico, salvo motivate proroghe;

- applicazione di una penale giornaliera ammontante all’1 per mille ai sensi dell’art. 20 del Regolamento, fino ad una massimo del 10 % dell’importo contrattuale nel caso di mancato rispetto del termine di consegna, penale che sarà trattenuta sul saldo del compenso;

- corresponsione del corrispettivo, in un'unica soluzione, su presentazione di regolare fattura dopo la consegna dello studio;

- il professionista avrà accesso alla documentazione ritenuta ragionevolmente necessaria per poter svolgere l’attività tecnica. I dati consultabili dal professionista saranno, ai sensi di legge, esclusivamente quelli necessari e sufficienti per lo svolgimento dell’incarico.

- il professionista si obbliga a gestire il trattamento dei dati personali dell’Ente e di tutti i dati di cui verrà a conoscenza in ragione dell’incarico conferitogli, in condizioni di assoluta sicurezza e riservatezza, comunque in conformità alla normativa in materia di privacy, così come disposto dal D.Lgs. 196/2003.

- rimane salva la facoltà di recesso da parte dell’Amministrazione comunale ai sensi dell’art. 2237 del Codice civile;

- le spese inerenti e conseguenti l’affidamento dell’incarico sono a totale carico del professionista ai sensi dell’art. 20 comma 12 ter è richiesto il documento unico d regolarità contributiva nonché la dichiarazione dell’esistenza dei requisiti di ordine generale;

Richiamata la deliberazione della Giunta comunale n. 42 dd. 06/05/2014 avente ad oggetto “Approvazione del Piano Esecutivo di Gestione (P.E.G.) per l’esercizio finanziario 2014;

Accertata pertanto la disponibilità di bilancio al titolo 2 uscita, programma 3 (Area Tecnica) centro di costo C0106, cap. 9876 del Bilancio di Previsione 2014, sufficientemente disponibile – Piano esecutivo di gestione, relativamente alla presunta spesa dell’attività tecnica;

Visto il D.P.Reg. 01/02/2005 n. 3/L, in particolare l’art. 36 del D.P.Reg. 01/02/2005 n. 3/L.

Visto l’art. 36 del D.P.Reg. 01/02/2005 n. 2/L.

Verificata la competenza del Responsabile dell’Area Tecnica all’adozione della presente determinazione, come stabilito dalla deliberazione della Giunta comunale n. 47 dd. 12.05.2014 avente ad oggetto: “Delega ai funzionari individuati nel Piano Esecutivo di Gestione, della competenza delle funzioni di cui al comma 2, lett. b) art. 16 dello Statuto comunale vigente”;

Tutto ciò premesso,

D E T E R M I N A

  1. di individuare la Società P.F.C. srl con sede in Via San Pietro, 52 – 38122 Trento, il soggetto cui affidare l’attività tecnica ai sensi dell’art. 20 della L.P. 93 per la valutazione della “Proposta di realizzazione di impianto di teleriscaldamento del Comune di Pinzolo – Madonna di Campiglio mediante finanza di progetto”;

  1. di acquisire dal soggetto individuato il preventivo di spesa nonché la documentazione così come prevista dal comma 12 ter dell’art. 20 della L.P. 26/93 e relativo regolamento d’Attuazione;

  1. di dare atto che con il soggetto individuato verrà stipulato contratto ai sensi dell’art. 20 del vigente regolamento comunale per la disciplina dell’attività contrattuale, con spese a carico dell’affidatario, dopo le opportune verifiche;

  1. di imputare la spesa massima presunta di € 48.214,40, relativa all’incarico di cui ad 1., al titolo 2 uscita, programma 3 (Area Tecnica) centro di costo C0106, cap. 9876 del Bilancio di Previsione 2014, sufficientemente disponibile – Piano esecutivo di gestione;

  1. di dare evidenza, ai sensi del combinato disposto dall’art. 73 del T.U.LL.RR.O.C. della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige approvato con D.P.Reg. 01.02.2005 n. 3/L e ai sensi dell’art. 4, comma 4 della L.P. 23/92, che avverso il presente provvedimento sono ammessi:

  • ricorso gerarchico al Segretario Generale entro 30 giorni dalla comunicazione individuale o diretta conoscenza, ai sensi del disposto dell’art. 26 del Regolamento comunale di Organizzazione degli Uffici e servizi adottato con deliberazione del Consiglio comunale n.3 dd. 30.01.2001;

  • unicamente ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale entro 30 giorni, ai sensi degli artt. 119  e 120 del D.Lgs. 02.07.2010 n. 104  e ss.mm., decorrenti dalla data di scadenza della pubblicazione ovvero, qualora il presente provvedimento sia rivolto a soggetti direttamente contemplati, dal giorno della notificazione, comunicazione individuale o diretta conoscenza;


f.to IL RESPONSABILE AREA TECNICA


MATURI REMO

___________________________________________________________________________

Si esprime parere favorevole, ex art. 29 del Regolamento di Contabilità in ordine alla regolarità contabile ed alla copertura finanziaria.


f.to RESPONSABILE AREA FINANZIARIA


GALLINGANI PAOLO

___________________________________________________________________________

In pubblicazione all'Albo informatico dal 26-06-2014 per 10 giorni consecutivi ai sensi dell’art. 6 del “Regolamento delle determinazioni dei dirigenti e dei responsabili di area” approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 67 dd. 10.11.2005.


f.to IL RESPONSABILE AREA TECNICA


MATURI REMO


Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy