Immmagini di Pinzolo

Riscontro Appello Signora Marika Mastoni




31.12.2017, di Sindaco Giustino (letto 1672 volte)

Gentile Signora Mastoni,
riscontro la Sua email dd. 28.12.2017 prot. n. 5248 ed il successivo articolo pubblicato sul sito www.campanedipinzolo.it dal suggestivo titolo “Chiusa in casa a Giustino – Appello chiarimenti al Comune”.
Dato che nella Sua missiva non precisa in quale strada Lei sarebbe “prigioniera”, immagino – ma mi potrei sbagliare - si riferisca alla Via di Curuna.
In tal caso, rilevo che l’anno scorso il sottoscritto, dopo averne condiviso il testo con il Consiglio comunale, ha scritto in data 07.11.2016 una lettera, che prudenzialmente allego alla presente, con la quale veniva comunicato a tutti i proprietari di immobili, personalmente o tramite il loro amministratore di Condominio, che l’Amministrazione comunale, nel tratto di strada di proprietà privata della Via di Curuna, non avrebbe provveduto ad alcuna attività manutentiva o di sgombero neve.
Ciò in quanto, pur essendo pacifico che l’Amministrazione non debba e non possa occuparsi della manutenzione di proprietà private, sono pervenute diverse segnalazioni con le quali si lamentava lo sgombero della neve da parte degli operai comunali anche sulla parte privata di Via di Curuna.
Contrariamente a quanto da Lei argomentato, dunque, non vi è stata alcuna decisione “improvvisa” e tantomeno “mancanza di chiarezza” da parte dell’Amministrazione comunale, bensì una scelta tanto ovvia quanto obbligata e di cui gli abitanti di Via di Curuna hanno ricevuto tempestiva comunicazione.
Il Sindaco non ha affatto, come da Lei asserito, “deciso dal punto in bianco di non fare più servizi che sono sempre stati fatti”; tant’è che dalla mia lettera sono decorsi oltre quattordici mesi e vi è stato, quindi, tutto il tempo affinché i comproprietari della parte privata di Via di Curuna condividessero, come fanno tutti gli altri proprietari di strade private, un servizio di sgombero neve e di manutenzione della loro proprietà.
Se, dunque, Lei in questi giorni ha registrato dei disagi, gli stessi sono riconducibili all’omessa organizzazione da parte dei comproprietari della strada di un adeguato servizio di sgombero neve e non certo a mancanze, disfunzioni o omissioni dell’Amministrazione comunale.
Osservo infine e ad colorandum che il Comune di Giustino negli anni ’80 e ’90 si è fatta parte attiva, in ben due occasioni, per tentare di acquisire la proprietà della parte privata di Via di Curuna, al fine di potere migliorare la viabilità ed erogare i relativi servizi (asfaltatura, sgombero neve, illuminazione pubblica), subendo nel primo caso una vertenza giudiziaria e successivamente scontrandosi con il dissenso di più comproprietari.
Concludo significando a Lei quanto ho detto a coloro che l’anno scorso, dopo avere ricevuto la sopraccitata lettera, mi hanno chiesto delucidazioni, ossia che l’Amministrazione comunale, ora come allora, è sempre disponibile a trovare una soluzione, ma ciò presuppone che i comproprietari della strada abbiamo, al contrario di quanto fino ad oggi riscontrato, le idee chiare e, soprattutto, una posizione unanime.
Distinti saluti.
Il Sindaco di Giustino - Avv. Joseph Masè
Giustino, il 30 dicembre 2017
Allegato: lettera dd. 07.11.2016 – prot. n. 4463.

Comune di Giustino
Turismo in Trentino

Ultime news pubblicate:

» Indice generale delle notizie



Cerca nel sito
Pagina FBPagina Twitter

Calendario eventi Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena



Campanedipinzolo.it - Webmaster: Marco Salvaterra - info@agraria.org - Privacy