Circonvallazione: lettera al Sindaco

di Maria Cominotti

Gentile Sindaco,



vorrei esporLe il mio pensiero sulla questione riguardante la futura circonvallazione di Pinzolo.

In quanto prossima laureata in Scienze dei Beni Culturali sono seriamente preoccupata: la salvaguardia del territorio e delle aree verdi deve essere una priorità assoluta. La natura è un bene da rispettare soprattutto nella nostra regione che ha un motivazione in più per difenderla: il turismo. Il paesaggio che ci circonda è infatti la miglior attrattiva che offriamo a villeggianti di tutte le età che ogni stagione tornano a farci visita, felici di poter ritrovare un luogo dove la natura è ancora integra e non “ricostruita” come avverrebbe una volta terminati i lavori.

La Pineta è un bene naturale che non deve essere sacrificato ma protetto e valorizzato, è una risorsa importantissima per tutti, residenti e turisti, che se venisse meno creerebbe problemi economici notevoli alla Valle intera.

Sono convinta che la soluzione migliore sia la galleria sotto il Doss. Questa preserverebbe il territorio e renderebbe più scorrevole il traffico, senza nuocere né agli abitanti di Giustino, Pinzolo e Carisolo , né ai nostri numerosi ospiti. I tempi di realizzazione, a parer mio, passano in secondo piano rispetto all’importanza economica, ambientale e anche affettiva che possiede la zona del lungo Sarca.

Sono perfettamente d’accordo con una frase di Christopher Povinelli tratta dalla lettera al Sindaco pubblicata su Campane di Pinzolo: “Ritengo sia fondamentale per una località turistica che ha come cavallo di battaglia la naturalità e l’integrità del suo ambiente liberarsi completamente dal rumore dal traffico e dallo smog che esso produce”, ma proprio per questo non vedo come la soluzione in Pineta possa essere approvata. Se l’importante è preservare l’ambiente e la natura da smog e rumori mi sembra assurdo che solo si pensi ad una strada alternativa che vada ad intaccare una zona verde promossa come offerta turistica.

Inoltre, sempre riferendomi alle parole di Christopher, credo che la chiusura totale del centro al traffico automobilistico creerebbe non vantaggi ma danni economici: i turisti di passaggio (diretti a Campiglio) non sosterebbero più a Pinzolo e ristoranti e negozi perderebbero così numerosi clienti. Questo è successo a Caderzone: la nuova circonvallazione ha velocizzato il traffico, ma ha portato negozi e benzinai alla chiusura.



Ho davvero a cuore il futuro del mio paese che amo così com’è, godendo di tutte le sue naturali bellezze.

Sperando vivamente che le mie come le altre osservazioni contrarie alla “soluzione di riferimento” vengano tenute saggiamente in considerazione, La ringrazio per l’attenzione.



Gentili saluti.

Maria Cominotti



Pinzolo 24 febbraio 2007

__________________________________________________________

Maria Cominotti

Via al Sole n. 8, Pinzolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •