Convivere con il Covid-19: da lunedì 4 maggio in vigore la nuova ordinanza

di Provincia di Trento

Convivere con il Covid-19: da lunedì 4 maggio in vigore la nuova ordinanza

Si potranno visitare parenti e “affetti stabili”, riaprono piste ciclabili parchi e giardini pubblici

Convivere con il Covid-19: da lunedì 4 maggio in vigore la nuova ordinanza

A partire da lunedì 4 maggio sarà in vigore la nuova ordinanza del Presidente della Provincia autonoma di Trento, che fa seguito al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile 2020.
Confermate le apertura previste dal DPCM, fra queste la possibilità di far visita ai propri parenti e “affetti stabili”, i funerali ai quali potranno partecipare parenti di primo e secondo grado per un massimo 15 persone, la ripresa delle attività manifatturiere, di costruzioni, di intermediazione immobiliare e il commercio all’ingrosso; rimangono chiuse le scuole di ogni ordine e grado.
L’ordinanza del presidente Fugatti prevede l’obbligo di indossare la mascherina una volta fuori dalla propria abitazione o luogo di lavoro durante l’attività motoria come passeggiate e camminate, mentre durante l’attività sportiva è necessario avere con sé la mascherina che va indossata se vengono meno le distanze interpersonale. E’ consentito praticare sport individuali, riaprono parchi e giardini pubblici, ciclabili, ma vanno mantenute le distanze interpersonali.
Nell’ordinanza si precisa anche, di concerto con il Presidente della Provincia autonoma di Bolzano, che dove nel DPCM del 26 aprile si fa riferimento all’ambito territoriale regionale, quest’ultimo sia inteso come territorio della Regione Trentino-Alto Adige/Sudtirol e non come territorio della singola Provincia autonoma.
Per tutto quanto non specificato valgono le precedenti ordinanze (come per le attività produttive e i cantieri) e il DPCM del 26 aprile.

Spostamenti
•Spostamenti all’interno della Provincia/Regione autorizzati: per motivi di salute, lavoro, necessità, visita ai parenti o attività sportiva
•Spostamenti fuori Regione autorizzati: per motivi di lavoro, di salute, di urgenza e per il rientro presso la propria abitazione
•Se un tratto del mio tragitto verso un comune trentino sconfina in un’altra Regione? Puoi transitare ma non fermarti, salvo cause di forza maggiore
•Seconda casa: è consentito raggiungerla da soli in giornata per attività di manutenzione ordinaria e straordinaria
•Cambio gomme: è considerato tra gli spostamenti di necessità
•È consentito fare la spesa sul tragitto casa-lavoro (anche fuori dal proprio Comune)

Funerali
•Cerimonie religiose: consentiti i funerali a cui potranno partecipare i parenti di primo e secondo grado per un massimo 15 persone

Scuole
•Rimangono chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado

Attività sportive e all’aria aperta
•Sono consentite le sessioni di allenamento a porte chiuse degli atleti di sport individuali
•E’ consentito lo svolgimento individuale di attività sportiva (corsa a piedi, uso della bicicletta, caccia, pesca e qualsiasi sport individuale) o motoria (passeggiata/camminata) all’aperto su tutto il territorio provinciale e regionale (distanza interpersonale: 2 metri per attività sportiva e 1 metro per ogni altra attività)
•Attività sportiva o motoria: i minori e le persone non autosufficienti possono essere accompagnati da entrambi i genitori o congiunti dello stesso nucleo familiare (distanza interpersonale: 2 metri per attività sportiva e 1 metro per ogni altra attività)
•L’attività sportiva e motoria deve avere inizio partendo dalla propria abitazione o luogo di lavoro. Non è consentito l’uso di mezzi pubblici o privati per iniziare altrove questa attività
•Riaprono i percorsi ciclabili e pedonabili
•Riaprono i parchi pubblici, i giardini e pubblici e le aree verdi (distanza interpersonale di 1 metro, divieto di assembramento). Le aree attrezzate per il gioco dei bambini rimangono chiuse
•Sulle panchine può sedersi una sola persona alla volta

Uso dei dispositivi di protezione
•Mascherine obbligatorie su tutto il territorio provinciale all’esterno, nei luoghi chiusi accessibili al pubblico e, in linea generale, quando non è possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza (1 metro)
•Attività motoria (passeggiata/camminata/tragitto spesa, lavoro), usa la mascherina per proteggere gli altri
•Attività sportiva (corsa a piedi, uso della bicicletta, caccia, pesca e qualsiasi sport individuale): porta con te la mascherina e usala se incroci altre persone (mascherina non obbligatoria per bambini sotto i 6 anni e per le persone con forme di disabilità non compatibili con uso della mascherina)
•Mascherine obbligatorie in tutte le attività di vendita aperte e mercati comunali
•Mascherine obbligatorie nelle edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie, banche, uffici postali
•Mascherine obbligatorie per gli addetti alla vendita (mercati compresi) e tutto il personale a contatto con il pubblico
•Mascherine obbligatorie per usare mezzi di trasporto pubblico e taxi
•Mascherine obbligatorie per accedere agli uffici pubblici
•Mascherine obbligatorie per accedere a tutte le strutture sanitarie e socio-sanitarie
•I guanti monouso o soluzione disinfettante per le mani vanno messi a disposizione dei clienti nei negozi di generi alimentari
•Obbligo di pulizia con soluzione disinfettante dei manici di carrelli e cesti usati dai clienti per la spesa

Trasporto pubblico locale
•Dal 4 maggio riprendono tutti i servizi di trasporto pubblico urbani ed extraurbani e anche quelli di Trenitalia sulla linea del Brennero
•Servizi di trasporto pubblico locale attivi dal lunedì al sabato fino alle 21. Dopo le 21 e nei festivi è attivo il servizio a chiamata Elastibus
•Nuove regole per il trasporto pubblico locale: limitazione del numero dei passeggeri sui mezzi. L’autista può non effettuare fermate se tutti i posti sono occupati. Uso obbligatorio della mascherina
•Dal 4 al 10 maggio l’accesso ai trasporti pubblici sarà gratuito. Dall’11 maggio tariffa unica di 2 euro su treni e corse extraurbane

Commercio, servizi e ristorazione
•Riaprono il commercio all’ingrosso e le attività di intermediazione immobiliare
•Chiusi domenica e festivi i negozi di generi alimentari
•Operatori della ristorazione: è consentita l’attività di mensa esclusiva per gli operai dei cantieri (previste specifiche disposizioni e linee guida)
•E’ consentita (anche nei giorni festivi e domenicali) la consegna di cibo a domicilio e d’asporto.
•Il cibo d’asporto va prenotato nel comune in cui ci si trova. Solo se non disponibile si può prenotare in quello più vicino. Il cibo va consumato nella propria abitazione o luogo di lavoro.
•Sono aperti i negozi di abbigliamento e calzature per bambini e neonati, le cartolerie e le librerie. Solo se non presenti nel proprio comune si può recarsi in quello più vicino.
•I negozi di vendita al dettaglio possono vendere solo libri, vestiti e calzature per bambini e neonati, carta, cartone e articoli di cartoleria
•Sono chiuse le aree giochi dei bambini nei centri commerciali
•Alloggi per vacanze e strutture per brevi soggiorni: possono ospitare i lavoratori di aziende autorizzate a lavorare o persone per motivi legati all’emergenza Covid19
•Le imprese enoturistiche possono consegnare a domicilio o vendere produzioni vinicole aziendali e pasti freddi in modalità di asporto
•Le imprese agrituristiche possono consegnare a domicilio o vendere pasti e bevande tipici in modalità di asporto

Agricoltura e ambiente
•Si possono coltivare orti, terreni e boschi di proprietà sul territorio della Regione Trentino Alto Adige (una persona una volta al giorno)
•Si può accedere con mascherina ai negozi florovivaistici. Solo se non presenti nel proprio Comune si può recarsi in quello più vicino
•Gli apicoltori hobbisti possono spostare le arnie sul territorio della Regione Trentino-Alto Adige
•Consentito il taglio legna nei boschi di propria proprietà nel rispetto delle norme sulla sicurezza
•Malghe: per il 2020 l’affidamento della gara, anche senza firma del contratto, è un titolo valido per beneficiare degli aiuti
•Malghe: sono titoli validi anche le concessioni in scadenza o scadute dopo il 30 settembre 2019
•I patentini fitosanitari in scadenza o scaduti sono rinnovati fino al 30 luglio 2020
•Consentita l’attività di formazione e aggiornamento outdoor per le guide alpine e aspiranti
•Emergenza Vaia: i lavoratori di ditte straniere possono svolgere i lavori di esbosco se sono allestite nei cantieri idonee strutture mobili per la quarantena
•È consentita l’attività di controllo del cinghiale (distanza interpersonale di almeno due metri)

Animali
•I proprietari o affidatari di animali domestici come cani, gatti e cavalli possono spostarsi garantire cura e attività motoria
•Si possono accudire gli animali da cortile sul territorio della Regione Trentino Alto Adige (una persona una volta al giorno)

Attività produttive e cantieri
•Possono riprendere le attività manifatturiere e di costruzioni. Si applicano le linee guida approvate dai Tavoli provinciali e parti sociali e datoriali.

  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares