Coronavirus: i numeri di settembre (895 casi in Trentino) cominciano a preoccupare

di CampanediPinzolo.it

Coronavirus: i numeri di settembre (895 casi in Trentino) cominciano a preoccupare

Non è ancora allarme ma la situazione coronavirus in Trentino-Alto Adige è decisamente cambiata rispetto a luglio e agosto. Sono stati rispettivamente 895 e 606 i nuovi casi rilevati in settembre nelle province di Trento e Bolzano, numeri preoccupanti rispetto ai 121 e ai 226 del mese scorso. Certamente i focolai rilevati in due laboratori di lavorazione carne e i quasi cento casi scoperti tra i raccoglitori di frutta provenienti dall’estero hanno contribuito notevolmente ad innalzare i numeri, ma la situazione desta molta preoccupazione. Per fortuna rimane alta la capacità di processare tamponi in Trentino, aspetto molto importante per circoscrivere rapidamente i nuovi focolai, specialmente ora con le scuole aperte. Altro aspetto positivo, almeno per noi: in val Rendena non si registrano nuovi positivi da alcuni mesi. In agosto è stato registrato un unico nuovo caso, ma di una persona proveniente da paese comunitario con positività rilevata all’aeroporto di Milano, che poi ha fatto la quarantena qui da noi.  C’era timore per il notevole afflusso di turisti in agosto ma, almeno per il momento, non ci sono stati problemi. Forse perche’ tutti, turisti e residenti, hanno rispettato le regole di distanziamento o forse, più semplicemente, perchè tutti venivamo da un rigido lockdown che aveva azzerato la circolazione del virus. Almeno in Italia…

Tamponi e nuovi casi positivi in settembre
Tamponi e nuovi casi positivi in settembre
Aggiornamento situazione Coronavirus in Trentino
Fugatti Visita Laboratorio Tamponi Fondazione Edmund Mach San Michele (foto Daniele Panato/Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento)

 

  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares