Dopo un’estate povera di funghi, non ci resta che sperare in settembre…

di Marco Salvaterra

Dopo un’estate povera di funghi, non ci resta che sperare in settembre…

Il ritrovamento di un po’ di porcini e di finferli a fine luglio aveva fatto sperare in una partenza “alla grande” della stagione micologica ma, nonostante le piogge di inizio agosto e le successive giornate di caldo, di funghi finora se ne sono trovati veramente pochi, e soltanto in alcune zone.

Siamo soltanto all’inizio di settembre, mese tradizionalmente molto prodigo di funghi, e ci sarebbe ancora tempo per la loro crescita. Ma è difficile, se non impossibile, fare previsioni. Il terreno nei boschi è asciutto e non sono previste precipitazioni significative pei prossimi giorni, a parte qualche rovescio o temporale nel pomeriggio di oggi (domenica).

Non ci resta che sperare e ricordare con grande nostalgia l’estate scorsa che ci ha regalato moltissimi funghi.

 

  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares