Grande successo per il Festival della Polenta di Storo

di Apt Madonna di Campiglio

Grande successo per il Festival della Polenta di Storo

Il 2 e il 3 ottobre si è tenuta a Storo la 6^ edizione del Festival della Polenta: decretata Polenta dell’anno la polenta e rape dei Polenter di Bondo

STORO – Si è conclusa domenica 3 ottobre a Storo la sesta edizione del Festival della Polenta, che dopo un anno di pausa, ha visto nuovamente un grande successo di pubblico, confermando la polenta protagonista indiscussa del patrimonio gastronomico locale.

Grande soddisfazione in primis per gli organizzatori, ma anche per chi ha partecipato in vario modo all’evento: dai polenter, agli espositori, ai visitatori.

Numeri importanti, con il tutto esaurito per le degustazioni delle polente, arrivando a 1500 piatti degustazione distribuiti. Anche i ristoranti che hanno aderito alla rassegna gastronomica hanno riscontrato ampia partecipazione.

Protagonista dell’evento è stato, anche per questa edizione, il concorso per incoronare la miglior polenta del festival: due le giurie coinvolte, una tecnica formata da esperti e capitanata da Alfio Ghezzi, con Giuseppe Casagrande, Alfredo Chiocchetti, Davide Rangoni, Stefano Righetti e Daniele Bertolini, e una giuria popolare.

Gli esperti del settore hanno eletto la Polenta e rape dei Polenter di Bondo (Sella Giudicarie) vincitrice di questa edizione per profumo, cottura, amalgama degli ingredienti e gusto; unanimità popolare invece per la polenta carbonera di Condino (Borgo Chiese), la più gustosa per gli assaggiatori che hanno visitato il festival la scorsa domenica.

Il festival ha trattato anche temi importanti riguardanti il futuro del territorio trentino nel convegno di sabato 2 ottobre: “Agricoltura. Ambiente. Turismo: qui passa il futuro”, è stato il tema affrontato da Ettore Prandini, Presidente nazionale di Coldiretti; Lorenzo Bazzana, responsabile della comunicazione per Coldiretti; Maurizio Rossini, Amministratore delegato di Trentino Marketing e alcuni produttori e operatori del settore agricolo e turistico. Moderava il giornalista Walter Nicoletti.

“La volontà di ApT è quella di istituire ed integrare progetti comuni che vedono coinvolti tutti i territori nati dall’armonizzazione definita dalla nuova riforma del turismo.” – commenta Tullio Serafini, Presidente dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio – Il trinomio Ambiente Turismo Agricoltura è il passato, presente e futuro di questo territorio ed è nostra intenzione sostenere queste iniziative volte alla valorizzazione dell’eccellenza dei prodotti locali”; focus sulla centralità dei prodotti tipici anche nel discorso di benvenuto del sindaco di Storo Nicola Zontini: “L’Amministrazione comunale supporta e sostiene questa manifestazione; è in questi momenti che si può far conoscere i prodotti locali e con loro il marchio Trentino”.

Il sostegno dell’amministrazione storense va ai due enti organizzatori del Festival: la Pro Loco di Storo, presente sul palco con il Presidente Luca Comai, e la Cooperativa Agri ’90 con il Presidente Vigilio Giovanelli.

Presenti all’inaugurazione anche Giulia Zanotelli, Assessore all’agricoltura, foreste, caccia e pesca della Provincia Autonoma di Trento; Roberto Failoni, Assessore provinciale all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo; l’Assessore regionale Lorenzo Ossanna; la Consigliera provinciale Vanessa MasèClaudio Cortella Presidente del BIM del Chiese; Fabio Chiodega, Vicepresidente della Federazione delle Pro Loco Trentine; Marco Lazzeri, Presidente della Pro Loco di Trento.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •