Il coraggio premiato

di Claudio Cominotti

Il coraggio premiato

Ignorando i tentativi di dissuasione più o meno espliciti di amici e di esperti ortolani, R. G. di Carisolo, pensionato, ha seminato, curato, innaffiato con grande cura una decina di angurie. Il risultato ha premiato la sua originale coltura. Il suono sonoro e profondo risultante dai colpetti energici sferrati con le nocche delle dita sul dorso di ciascuna di esse promette un sapore ottimo.
Fra pochi giorni la prova della degustazione decreterà l’effettiva convenienza della coltivazione in Val Rendena di questo delizioso frutto.

Nota
Il cocomero (chiamato anche anguria nelle regioni padane e melone d’acqua in quelle meridionali) è pianta originaria dell’Africa tropicale, oggi largamente diffusa in tutto il mondo, sia nella fascia tropicale che in quella temperata-calda, per i suoi grossissimi frutti pieni di una polpa molto acquosa, dolce e rinfrescante. L’aspetto, la forma e le dimensioni dei frutti sono assai variabili con la varietà e le condizioni di coltura: il peso di un frutto varia da 2 a 15 Kg, la forma è sferica o allungata, il colore esterno è verde-chiaro, verde scuro o con striature dei due colori, la polpa è generalmente rossa, ma esistono anche tipi a polpa gialla o bianca. Il frutto è ricco di sali minerali e di vitamine come la A, la C e la B6. Grazie al buon contenuto di potassio, favorisce la diuresi e aiuta a combattere la ritenzione idrica. (http://www.agraria.org/)

Settembre 2019 – Le angurie di Pinzolo

Settembre 2019 – Le angurie di Pinzolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •