Intervista a Fabrizia Caola, neopresidente della Cassa Rurale Adamello

Intervista a Fabrizia Caola, neopresidente della Cassa Rurale Adamello

Abbiamo posto alcune domande a Fabrizia Caola, neopresidente della Cassa Rurale Adamello.

Fabrizia Caola, Pinzulera Doc, eletta il 25 ottobre scorso presidente della Cassa Rurale Adamello, nata dalla fusione della Rurale Pinzolo, Rendena e Adamello-Brenta, è stata fino a pochi mesi fa funzionaria amministrativa dell’Azienda di Promozione Turistica Madonna di Campiglio, Pinzolo Val Rendena ed è presidente a titolo di volontariato dell’Associazione Amici della Scuola di Pinzolo.

E’ stata eletta da poco Presidente di un’importante banca locale. Come ha vissuto questi primi mesi di presidenza?

La nomina a Presidente di Cassa Rurale Adamello è stata accompagnata da un significativo sostegno dei soci e questo mi gratifica come persona; nel contempo richiede senso di responsabilità, impegno e dedizione. Mi sono di grande aiuto l’esperienza di consigliera dell’ex Cassa Rurale Pinzolo presso cui mi sono impegnata nei precedenti 8 anni e anche il sostegno del consiglio, dello staff direzionale e dei collaboratori.

Nel mondo delle Casse Rurali ci sono due sfide che viaggiano parallele. Da una lato quella di rimanere competitive ed economicamente “forti”, a cui stiamo dando risposta con le aggregazioni. Dall’altro la sfida è portare avanti i principi e gli ideali del mondo cooperativo: la mutualità, il sostegno al territori, ai giovani, alle imprese, alle famiglie e alle associazioni.

Intendo dire che anche se siamo grandi dobbiamo impegnarci a fare  “Casse Rurale”, cioè a trovare soluzioni per preservare il contatto con le nostre comunità.

 

Circa un mese fa abbiamo letto della firma del protocollo di intesa per la fusione della neonata Rurale Adamello con la Rurale Giudicarie-Valsabbia-Paganella. Quali i numeri della nuova banca e quali vantaggi potrebbero avere i soci?

La nuova Cassa Rurale opererà sull’area delle Giudicarie, che trova già una sua identità territoriale e nei territori limitrofi della Paganella e della Valsabbia; avrà 42 sportelli, 160 milioni di patrimonio, 2 miliardi di raccolta, 250 dipendenti e la forza di 17 mila soci.

Il vantaggio per i soci sarà dato dalle economie, dalla solidità della Cassa  e soprattutto dalla vicinanza al territorio garantita attraverso i Gruppi Operativi Locali (GOL),  già attivi in Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. Il loro impegno, a titolo di volontariato, è di supporto al Consiglio di Amministrazione, data la loro capacità di comprendere meglio i bisogni delle comunità di riferimento.

 

Non ci sono molte donne in Val Rendena con incarichi importanti, sia in amministrazioni pubbliche che in aziende private. Ha incontrato difficoltà in questi due mesi di lavoro?

Le difficoltà sono quelle che ci poniamo noi stessi. E noi donne spesso siamo meno brave a credere in noi stesse.

Ma se operiamo con determinazione, trasparenza e umiltà possiamo contare sulla collaborazione da parte di tutti. Forse da soli si va più veloci, ma insieme si va più lontano.

 

Qualcuno a Pinzolo sta facendo il suo nome come candidata sindaco, qualora Michele Cereghini decidesse di non ricandidare. Sarebbe disponibile a “scendere in campo”, ovviamente sostenuta da persone competenti e di esperienza?

Penso che ogni incarico richieda impegno e tempo da dedicarci, motivo per cui quest’ipotesi non l’ho proprio considerata.

 

Da diversi anni in alta Val Rendena si parla dei progetti di ristrutturazione della Filiale di Campiglio e di Casa Cacam di Pinzolo. A che punto sono?

In effetti l’ex Cassa Rurale Pinzolo stava lavorando a questi due progetti, peraltro molto sentiti dalla comunità locale, che però non è riuscita a portare a termine prima della fusione.

In queste settimane Cassa Rurale Adamello, tramite la sua Commissione Immobili, sta rivisitando i progetti in modo che possano ottenere le necessarie autorizzazioni sia da parte degli Enti preposti al rilascio delle concessioni, che dalla capogruppo Cassa Centrale Banca, la quale deve autorizzarne la spesa.

Sono entrambi progetti di grande pregio per le nostre comunità. Nei giorni abbiamo presentato, a margine del consiglio comunale, gli elaborati grafici della filiale di Campiglio che hanno ottenuto un riscontro positivo sia da parte degli amministratori che della popolazione.

Consiglio della Cassa Rurale Adamello

Consiglio di Amministrazione di Cassa Rurale Adamello BCC

  • 47
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    47
    Shares