Madonna di Campiglio, Pinzolo e la Val Rendena a “Lineabianca”: su Raiuno, sabato 22 Febbraio alle 14.00

di Apt CampiglioPinzolo

Madonna di Campiglio, Pinzolo e la Val Rendena a “Lineabianca”: su Raiuno, sabato 22 Febbraio alle 14.00

Madonna di Campiglio, Pinzolo e la Val Rendena a “Lineabianca”: su Raiuno, sabato 22 Febbraio alle 14.00

La Perla delle Dolomiti di Brenta: il prossimo appuntamento di Lineabianca, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 22 Febbraio, alle 14.00 su Raiuno, sarà un viaggio alla scoperta di Madonna di Campiglio, di Pinzolo e della Val Rendena.

A presentare la destinazione, dialogando con Massimiliano Ossini sul suggestivo calesse di Simone Bonomi che collega Patascoss a Ritorto, sarà il presidente dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena Tullio Serafini.

Tanti volti, tante storie da narrare. Di seguito, la sintesi di quanto “Lineabianca” racconterà sabato.

Quota 3.136 metri sul livello del mare: tra la Cima Tosa e il rifugio Tosa-Pedrotti, nel cuore delle Dolomiti di Brenta Patrimonio Unesco, con la guida alpina Gianni Canale e Lino Zani, ci sarà un’emozionante apertura di puntata.

Un modo diverso di condividere la natura e il tempo libero: in località Piana di Nambino, lungo un sentiero nel bosco, sotto una fitta nevicata, in passeggiata con Maurizio Cattafesta e i suoi meravigliosi lama che, oltre ad offrire la loro pregiata lana, si rivelano ottimi accompagnatori per il trekking.

Una camminata semplice immersi nel silenzio, con lo sguardo rivolto all’insù per ammirare le stelle, e poi fiaccole, coperte e vin brulè: tra le radure innevate nei boschi del Parco Naturale Adamello Brenta, con le Guide alpine di Madonna di Campiglio Tarcisio e Alessandro Beltrami e il Gruppo Alpini di Madonna di Campiglio un’esperienza insolita, ma sicuramente avventurosa e magica, da provare almeno una volta nella vita, quella di dormire in un igloo di montagna.

Una situazione di pace assoluta, i rumori della notte, il suono dei campanelli appesi al collo delle pecore, la vecchia fontana in pietra nel centro della piazza: la coraggiosa scelta di vita di Andrea Binelli e sua moglie Elisa Righi, unici residenti del piccolo borgo di Pimunt, spopolatosi negli anni Sessanta. Ad illustrarne le peculiarità ci sarà anche il giornalista e scrittore Alberto Folgheraiter.

Sandro De Guelmi, veterinario in pensione, introdurrà i telespettatori nel mondo degli orsi mentre Luca Filetici, medico Cnsas (Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico) parlerà dell’ipotermia.

Un’altra suggestione dal passato saranno i  gatti delle nevi storici utilizzati da Arnaldo e Ivo Bonapace per raggiungere malga Zeledria.

Una grande passione per i cani e storie di giovani che la vita in montagna hanno deciso di riqualificarla: a Malga Ritorto, una giornata con Giada Canali e Federica Servi, le “Dog Sisters” di Campiglio.

Poi Preore, ai piedi delle vette innevate, in un impianto d’acquacoltura, per conoscere, con Daniele Leonardi e Matteo Leonardi la filiera di produzione del salmerino e della trota, la spremitura degli individui riproduttori, la fecondazione delle uova, l’accrescimento degli avannotti, l’ingrassamento nelle vasche, la lavorazione del prodotto.

Infine un tuffo nel mondo dello sci con l’intervista di Massimiliano Ossini agli istruttori di sci alpino rappresentati da Giacomo Bisconti intervistati al rifugio 5 Laghi e un esempio di economia circolare con la presentazione, a Prà de la Casa, insieme a Vincenzo Zubani della Cooperativa Lavoro, del ciclo del riuso attraverso il quale viene data nuova vita agli oggetti.

  • 3.1K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3.1K
    Shares