Mattia Cozzio, selezionato per “I mille di Sgarbi. Lo stato dell’arte contemporanea in Italia”, esporrà al PalaDolomiti

Mattia Cozzio, selezionato per “I mille di Sgarbi. Lo stato dell’arte contemporanea in Italia”, esporrà al PalaDolomiti

Mattia Cozzio nasce a Trento nel 1990, attualmente vive e lavora tra Borzago e Carisolo, due piccoli paesi della Val Rendena.

Attratto fin da giovane dall’arte nelle sue variegate espressioni, la pittura, la scultura e la musica, con il tempo perfezionando l’innato talento, trasforma questi interessi in vere e proprie passioni.

Frequenta il Liceo Artistico “U. Boccioni” di Verona, concludendo poi gli studi superiori presso l’Istituto d’Arte “A. Vittoria” di Trento.

Successivamente intraprende il proprio percorso in ambito artistico alla ricerca della tecnica più sua e veritiera per esprimere la “conoscenza delle cose”, elaborando emozioni, visioni, stati d’animo e vita personale con particolare intensità e vividezza.

Seppur molto giovane, già intensa è la sua attività espositiva con partecipazione a numerose mostre collettive e personali.

L’estate scorsa Mattia  è stato selezionato dal famoso critico ed appassionato d’arte per “I mille di Sgarbi. Lo stato dell’arte contemporanea in Italia”, importante evento organizzato ai Magazzini del sale di Cervia nel 2019

www.mattiacozzio.it

Oggi, 14 luglio, verrà inaugurata la sua mostra personale al PalaDolomiti di Pinzolo:

Mostra di Mattia Cozzio – I contorni dell’anima – dal 15 al 25 luglio al Paladolomiti

 

  • 108
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    108
    Shares