PalaDolomiti “Il mutare del tempo”: una mostra da non perdere

di Marco Salvaterra

PalaDolomiti “Il mutare del tempo”: una mostra da non perdere

Fino al 9 agosto è possibile visitare al PalaDolomiti di Pinzolo, dalle 17.00 alle 22.00, la bellissima mostra fotografica di Luca Chisté e Terri Maffei Gueret.

“Il mutare del tempo” si compone di trentadue, selezionate tra oltre 3.000 scatti, ottenute posizionando una fotocamera su un terrazzo di Madonna di Campiglio prospiciente le Dolomiti di Brenta con una porzione di visuale compresa fra cima Sella (Bocca di Tuckett) e cima Tosa, con visibilità sul rifugio Brentei e Bocca di Brenta.  Stessa foto ogni giorno, in diversi orari, dal gennaio 2018 e il febbraio 2019, con medesimi angolo di visuale, profondità di campo, stesso obiettivo a focale fissa. Gli scatti sono stati quindi selezionati con un accurato lavoro di editing, post-prodotti, interpretati e infine stampati, con tecnica fineart su carta Hahnemuehle Silk Baryta da 310 gsm – 100% a-cellulosa, da Luca Chistè.

Le luci, le atmosfere, i colori, il rapporto fra il cielo e la terra, variano talmente tanto, che questa sorprendente trasformazione, stemperata nelle migliaia di immagini raccolte, finisce con il rivelarsi, facendoci riflettere sul senso delle cose e della natura, una straordinaria magia della visione.

Come diceva Henry David Thoreau: “La percezione della bellezza è un test morale”.

Una mostra da non perdere.

"Il mutare del tempo"
“Il mutare del tempo”

  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    18
    Shares