Pinzolo: il ‘dopo Minifestival’

di Maura Binelli

Terminato il “Minifestival” sembrerà scontato ed ovvio dire nuovamente GRAZIE al “Filò dala Rendena” per l’ottimo lavoro svolto nell’organizzare un evento così bello e riuscitissimo.

Oltre a dir loro grazie penso sia importante dar loro anche il merito di aver fatto rivivere, a chi come me non aveva mai sentito parlare di tale avvenimento, un pezzo del nostro passato, una parte della nostra storia. Rivedere sul palcoscenico alcuni degli “ex” bambini di allora è stato davvero emozionante e le immagini proiettate ad ogni inizio serata sono state molto utili a farci capire come il “Minifestival”, già 40 anni fa, era visto come un grandissimo evento…. e da quel che si è visto il successo è stato raggiunto anche oggi!

BRAVI, anzi, BRAVISSIMI ai quindici bambini-ragazzi che per tre serate hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco e vincere la loro naturale emozione.

COMPLIMENTI ai vincitori!

A Martina Masè, che con la “sua” “Sta passando novembre” (testo di Eros Ramazzotti), è stata eletta prima classificata dalla Giuria tecnica; a Diego Cunaccia che con “A me casa” (testo del Maestro Claudio Cominotti), si è invece aggiudicato il primo premio assegnatoli dalla Giuria popolare.

Speriamo di cuore che i membri del “Filò” vogliano proseguire con questa iniziativa che, oltre ad essere in un certo modo divertente, cela anche un aspetto a dir poco educativo.

Speriamo inoltre che il loro entusiasmo, di cui ha parlato anche lo storico presentatore, Italo “Lustro”, non venga a mancare ma resti sempre acceso in loro portandoli così, a raggiungere sempre più numerosi successi.

Maura Binelli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •