Risposta di D. Binelli all’articolo di M. Salvaterra sull’orso

di Diego Binelli

Ciao Marco,

ho letto il tuo articolo su Campane di Pinzolo e, seppur rispetto le tue idee, vorrei esprimerti il mio pensiero con preghiera di volerlo pubblicare.



Innanzitutto va chiarito che l’orso in Trentino è stato reintrodotto forzatamente da questa Amministrazione provinciale; se non lo avesse fatto sicuramente non ci saremmo dovuti occupare della questione, anche perchè come dici Tu il Trentino aveva ed ha tutt’oggi altri problemi a cui pensare che non a portare qui l’orso!

Nel contenuto, c’è da dire che il costo del progetto Life Ursus si è aggirato attorno a 1.200.000 ? (2,4 miliardi circa delle vecchie Lire), ed il costo ANNUALE ufficiale per la gestione del personale, dei danni che l’orso arreca ecc. è pari a circa 600.000 ?, in aumento. Credo si potrebbero spendere in miglior modo tutti questi soldi…..

Ora, pur non avendo nulla contro l’orso in sè che altro non fa che il suo mestiere di predatore, va ricordato che anche le tantissime pecore, galline, e quant’altro che sbrana sono animali!!

Questo spesso gli ambientalisti lo dimenticano, oppure pecore, galline e quant’altro sono animali di serie B?

Comunque, al di la di questo che altro non’è che il ciclo della natura, bisogna chiedersi se è valsa la pena reintrodurre l’orso, sia da un punto di vista economico che da quello della promozione turistica.

La Lega Nord, come ben tu sai, è presente sul teritorio da sempre con i propri gazebi per ascoltare i problemi della gente e farsene portavoce presso gli Enti competenti, e non solo in campagna elettorale.

Ebbene, la gente che abbiamo incontrato, molti residenti e molti turisti, hanno paura a girare per i boschi perchè temono di incontrare l’orso!

E la dimostrazione sono le tantissime firme che stiamo raccogliendo, spendendo il nostro tempo libero, contro il progetto di reintroduzione dell’orso che altro non fa che limitare la libertà dei cittadini di andare in santa pace in giro per le nostre montagne.

Dobbiamo per forza aspettare la solita disgrazia per capire la perisolosità di questi animali che stanno diventando sempre più numerosi e si avvicinano in modo sempre più preoccupante ai centri abitati?

Non posso poi accettare le tue critiche gratuite nella persona del senatore Sergio Divina che, evidentemente, non conosci personalmente!

Ha sempre battagliato contro quello che tu dici, e se fai mente locale, nella riforma costituzionale promossa dal governo berlusconi nella precedente legislatura, c’era un notevole taglio del numero dei parlamentari, proprio di quella casta che tu citi e di cui lui fa parte!

Proprio quella riforma fu però poi bocciata dal referendum confermativo al quale la sinistra si schierò contro ed alla quale, ti chiedo, magari pure tu hai votato no!

Per concludere, questo tema lo stiamo affrontando semplicemente come ne abbiamo affrontati tanti altri in passato (moschee, case itea, ecc…) perchè questo è quello che ci chiede la gente, che piaccia o meno!

Poi ognuno è libero di esprimere la propria opinione in merito, ci mancherebbe, ma sempre nel rispetto degli altri e senza attacchi populistici che nulla hanno a che fare con il progetto Life Ursus.

Cordialmente Ti saluto.



Diego Binelli

Segr. Sez. Lega Nord

Giudicarie e Rendena

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •