L’omaggio de “Il Mistero dei Monti” all’artista Lorenzo Haili, intagliatore della Val Rendena

L’omaggio de “Il Mistero dei Monti” all’artista Lorenzo Haili, intagliatore della Val Rendena

L’omaggio de “Il Mistero dei Monti” all’artista Lorenzo Haili, intagliatore della Val Rendena 

Entra nel vivo la rassegna culturale del festival d’alta quota “Il Mistero dei Monti”: mercoledì 5 agosto (ore 17.30, Salone Hofer) la storica dell’arte parmense Nicoletta Agazzi svelerà il profilo di un grande artista sconosciuto a molti: Lorenzo Haili (1643-1702).

Talentuoso intagliatore rendenero, la sua vicenda artistica segue la sua Sarca fino alle terre del Po, riuscendo ad esprimere il suo genio plastico dapprima nella bottega di famiglia nella città di Mantova, per poi approdare alla corte munifica di Ranuccio II Farnese, duca di Parma e Piacenza, al cui servizio rimane per cinque anni (1677-1681). Del soggiorno farnesiano rimangono le opere più significative, le statue lignee presso la basilica di Santa Maria della Steccata, dove espressione e movimento sono un tutt’uno, secondo la lezione della teatralità barocca, e la splendida “Annunciazione” presso le collezioni della Galleria Nazionale di Parma.

Un doveroso omaggio del Mistero dei Monti ad un grande artista, perlopiù sconosciuto, e a tutti gli uomini che dello spirito della montagna si sono fatti ambasciatori creativi e generosi.

L’edizione numero diciotto del festival porta il nome “L’arte della discesa. Fluitazioni” a dimostrazione che la cultura fluisce e continua il suo corso trasportando pensiero e conoscenza. Gli incontri-conferenza proseguiranno fino al 13 agosto con importanti testimoni del nostro tempo: ricercatori e divulgatori scientifici, filosofi e storici, alpinisti e botanici, medici ed esperti d’arte che presenteranno punti di vista e pensieri sui temi del passato, del presente e del futuro.

IMPORTANTE: nel rispetto della normativa sul Covid-19, l’accesso alle conferenze sarà come sempre gratuito, ma con posti  limitati e obbligo di prenotazione.

Le modalità di accesso sono le seguenti: nelle giornate delle conferenze, dalle 15.00 alle 17.00, verranno distribuiti i biglietti gratuiti che varranno come posto a sedere, contestualmente sarà consegnato il modulo dell’autodichiarazione Covid-19 da riconsegnare prima dell’ingresso nelle sale. I biglietti saranno distribuiti presso l’ingresso dell’hotel Des Alpes a Madonna di Campiglio.

Per chi avrà prenotato il posto, l’ingresso in sala sarà consentito dalle 16.45 alle 17.15, previa consegna del biglietto di prenotazione e dell’autodichiarazione Covid-19.
Oltre le 17.15 il posto prenotato non sarà più garantito.

Sono inoltre obbligatori (come in tutti gli spazi chiusi), il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro dalle altre persone presenti e l’utilizzo della mascherina per tutta la durata della conferenza. (SD)

Programma completo su www.campigliodolomiti.it

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share