Pinzolo: Una tesi di laurea arrivata a fagiolo

di G. Ciaghi

“Una tesi di laurea arrivata a fagiolo…!” è’ stato il mio primo pensiero, quando la dottoressa Cristina Galassi mi avvertì che a Trento in redazione, quella del mensile Cooperazione tra Consumatori, era pervenuto un plico per me e mi informò del contenuto. Sull’esterno: “Alla cortese attenzione di Giuseppe Ciaghi”. Dentro: “Gentile Giuseppe Ciaghi, sono Nicola Comazzetto: neolaureato presso l’Ateneo trentino e lettore del mensile Cooperazione tra consumatori. Con la presente mi appresto ad inviarLe in allegato la mia tesi di laurea e colgo l’occasione per ringraziarLa dei molteplici spunti avuti dai Suoi editoriali:” La tesi di laurea allegata porta il titolo:  “SOCIETA’ CONSUMATA: consumatori, logiche di mercato e localizzazione”.  Mi sono venute in mente le parole scritte da Fabio Vidi dopo la sua mancata riconferma nel consiglio di amministrazione della Famiglia Cooperativa. Se la era presa con me, perché “avevo avuto il coraggio di astenermi sul Bilancio – si trattava dell’esercizio 2006/7, il suo ultimo da membro del C.d.A – della “mia” cooperativa  senza motivazioni” (ragioni che i ben pensanti e quanti si intendono di bilanci avevano ben capito, purtroppo tranne lui che ne era il vicepresidente!) ed aveva “condito” il suo apprezzamento nei miei confronti con una battuta velenosa, pregna di sarcasmo: “abbiamo veramente un ottimo Direttore del Giornale della Cooperazione!”

Non si era nemmeno accorto che aveva colto del segno. Il fatto che i “miei” editoriali siano diventati materia di studio per una tesi di laurea presso l’Università di Trento penso significhi qualcosa; sicuramente fa onore al mensile che dirigo da quasi quindici anni  (il che non è poco in un società in continuo cambiamento ) e non nascondo che mi riempie d’orgoglio. Ancora una volta Fabio Vidi ha dimostrato che l’ironia non è il suo forte.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •