Il ghiacciaio Presena salvato grazie ai teli geotessili

di CampanediPinzolo.it

Dal 2009, alla fine della primavera, una parte del ghiacciaio Presena viene ricoperta con un telo geotessile dello spessore di 4 mm che racchiude delle micro bolle di aria e ostacola il passaggio dei raggi del sole e la trasmissione di calore alla neve sottostante. La superficie coperta è di circa 120.000 metri quadrati (in autunno i teli vengono recuperati). Il costo, a carico delle Funivie Presena, è di circa 100.000 euro all’anno (oltre a costo dei teli). Se non si fosse intervenuto con i teli, oggi il ghiacciaio del Presena sarebbe solo un lontano ricordo. Infatti dove il telo non è stato posizionato, il ghiacciaio è quasi completamente sparito. Il posizionamento dei teli è un’esperienza che in Trentino si sta facendo anche in Marmolada, per conservare le zone funzionali all’attività sciistica. Il confronto con un’immagine degli anni Sessanta è impressionante.

28 agosto 2019 – Ghiacciaio Presena

Anni Sessanta – Ghiacciaio Presena
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •