Quando i prodotti locali diventano protagonisti e uniscono il territorio

di Apt Madonna di Campiglio

Quando i prodotti locali diventano protagonisti e uniscono il territorio

Si è chiusa la 21^ edizione di Ecofiera a Tione di Trento, tenutasi sabato 25 e domenica 26 settembre e presentandosi con un format sperimentale che ha dimostrato di essere gradito sia al pubblico che agli espositori. Un evento che si è proposto con una veste completamente nuova diventando food experience e il cui trait d’union è stata una selezione dei prodotti esposti attraverso la ricerca di qualità.

TIONE DI TRENTO – Dopo un anno di pausa è tornata Ecofiera, presentandosi attraverso i principali prodotti eno-gastronomici della cultura trentina in un percorso di conoscenza e scoperta tra i gusti e i profumi del territorio, sia negli stand presenti alla kermesse, sia nelle attività collaterali.

Un’edizione particolare sotto tanti punti di vista, ma che ha visto un buon successo di pubblico nonostante il tempo non favorevole e la necessità di esibire il green pass per poter accedere all’area fieristica.

Una ripartenza assolutamente positiva, che ha mostrato come ci fosse la necessità di riproporre un evento atteso, che trova le sue radici nelle scorse edizioni, ma che è riuscito a presentarsi completamente rinnovato.

Momento centrale di questa edizione è stato il live cooking con Andrea Mainardi, uno show estremamente coinvolgente e che ha portato ad un successo mediatico dell’evento attraverso le dirette social sui canali dello chef, i quali permetteranno una promozione di Ecofiera e del territorio anche nel prossimo futuro.

Di grande qualità la partecipazione all’evento della scuola alberghiera Cfp Enaip di Tione, che ha proposto una rivisitazione dei prodotti esposti in fiera attraverso piatti elaborati e il cui gusto ha incontrato il gradimento di tutti gli ospiti che hanno partecipato agli aperipranzo e apericena nei due giorni, facendo il pieno di complimenti; neppure la pioggia ha potuto minare il successo di questi ragazzi che, con i loro professori, hanno fatto mostra di grande talento ed entusiasmo per il loro lavoro.

Una scelta quindi vincente quella del Comune di Tione di Trento che, insieme al Comitato Fiera e con il supporto di Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio e della società cooperativa IeS, ha puntato sui prodotti locali e biologici, un tema, quest’ultimo, particolarmente importante e attuale.

Anche Roberto Failoni Assessore provinciale all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo e Tullio Serafini, presidente dell’Azienda per il Turismo Madonna di Campiglio hanno evidenziato come eventi come questo possano rafforzare la sinergia fondamentale tra il comparto del turismo e quello dell’agricoltura, presentando la ruralità che caratterizza i nostri territori attraverso i prodotti che rappresentano le peculiarità delle nostre valli.

Grande soddisfazione anche da parte di Daniele Bertaso, Assessore al Turismo del Comune di Tione che ha voluto fortemente questo nuovo format e che ha espresso la volontà di continuare in questa direzione anche per le prossime edizioni. Una nuova idea di Ecofiera, che ha visto una grande attenzione nella ricerca di espositori che proponessero prodotti di grande qualità, così come di attività collaterali di livello alto, come le degustazioni proposte dalla scuola alberghiera o i laboratori per i bambini volti alla conoscenza del territorio. L’Assessore Bertaso ha proseguito dicendo che Ecofiera sarà un evento sempre più radicato nella comunità, che vedrà una sempre più massiccia presenza delle associazioni del paese, per diventare sempre più attrattivo per tutto il bacino giudicariese.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •