TIONE – CENTENARIO DELLA «MADÒNA DEL MÓNT»

di Udalrico Gottardi

TIONE – CENTENARIO DELLA «MADÒNA DEL MÓNT»

Quest’anno ricorre l’anniversario dei 100 anni dall’edificazione della Cappella dell’Addolorata in località Tràgole sul monte sopra l’abitato di Tione a quota 1.250 s.l.m.

Un Comitato spontaneo, formato dai rappresentanti di vari Gruppi Parrocchiali, sta lavorando per promuovere e organizzare la celebrazione di questo importante traguardo tanto caro ai tionesi.

Era infatti l’ottobre del 1924 quando venne inaugurata … ecco quanto si trova scritto sul libro “Storia di un Voto” edito nel 1974 in occasione del 50° anniversario: «Questa Cappella dedicata alla Madonna della Pietà, fu costruita nelle sue generalità durante l’estate e l’autunno del 1924 tanto da poterne fare l’inaugurazione il giorno 12 ottobre del detto anno. Per questa occasione fu approntato l’altare provvisorio e il pavimento cogli assotti sopravvissuti alla fabbrica. Nella mattina la piccola statua o gruppo della Pietà fu levata nella chiesa del paese da quattro giovani, e accompagnata dal Decano in cotta e stola e da una lunga processione di devoti fu portata fin su alla sua cappella fra canti e orazioni continue.»

Il Comitato che sta lavorando in queste settimane per organizzare nel modo migliore questo Centenario, ha previsto un pellegrinaggio al Santuario mariano proprio il giorno esatto dell’inaugurazione della Cappella, sabato 12 ottobre. Come avvenne nel 1974, anno del cinquantesimo.

La statua in legno policromo dell’Addolorata è esposta in questo mese di maggio in chiesa. Inoltre viene portata nei rioni per la preghiera del Rosario. Il 12 ottobre 2024 avverrà il pellegrinaggio parrocchiale alla cappella del Monte, come fecero i nostri avi cento anni fa.

Si sta pensando di dare alle stampe – per una riedizione ampliata – il volume «Storia di un Voto». Dove, accanto alle notizie storiche della ideazione ed edificazione della Cappella troveranno spazio testi e fotografie dei successivi ampliamenti a cominciare dal 1986, grazie ai quali è possibile continuare – in estate – i cosiddetti «Campeggi» per i nostri giovani che ebbero inizio nel lontano 1961. Oggi infatti accanto al Santuario – dove un tempo sorgeva una tettoia che fungeva da riparo per i fedeli che si recavano alla Cappella per la Messa con un angolo riservato al fuoco per cuocere la polenta –  c’è una struttura ben articolata su due piani con cucina, refettorio e camerate che accoglie i nostri ragazzi.

La cappella della Madonna del Monte fu costruita dai Tionesi per sciogliere un «Voto» fatto al tempo della 1a Guerra Mondiale, perché il paese fosse preservato dall’evacuazione.

Il Comitato inoltre informa che è iniziata la raccolta di vecchie fotografie e quindi chi ne avesse del Cinquantesimo (1974) o dei primi Campeggi dal 1961 o ancora dei lavori dell’ampliamento eseguiti negli anni 1986 e successivi, le invii a [email protected] se digitali, oppure – se fotografie analogiche – si metta in contatto chiamando il 347.1462815.