Val di Borzago: quasi 200 le pecore morte

di CampanediRendena.it

Si fa sempre più intrigata la vicenda delle pecore morte in val di Borzago. Come avevamo scritto, inizialmente la colpa era stata data al fulmine (vedere 26 luglio 2019 >>>), poi l’anormalitÁ  della situazione (le pecore erano molto magre) aveva spinto a fare degli approfondimenti per capire se gli animali erano stati colpiti da una malattia. Ebbene, le morti sono continuate arrivando quasi a 200 su un gregge di 600 capi. Diversi escursionisti ci hanno segnalato di aver incontrato cadaveri di pecore lungo i sentieri in val di Borzago. A fine luglio è stato emessa un”™ordinanza di divieto di alpeggio di nuovi capi e una serie di prescrizioni da porre in atto da parte del veterinario aziendale.
Ora sarÁ  l”™autopsia condotta dai tecnici dell”˜Istituto Zooprofilattico delle Venezie a chiarire le cause della morte.
Della questione si sta interessando anche l”™Enpa del Trentino (l”™Ente nazionale protezione animali), che ha un nucleo di guardie zoofile. Il meccanismo applicato in questo caso è quello del “prestito” di un gregge per il pascolo così da mantenere i contributi assegnati dalla Politica Agricola Comune (PAC).

Alcune pecore morte in val di Borzago
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •